Cronaca
Intossicazione alimentare

Acqua naturale tossica manda al Pronto soccorso un'intera famiglia

La corsa in ospedale dopo aver bevuto un'acqua segnalata come a rischio Staffilococco.

Acqua naturale tossica manda al Pronto soccorso un'intera famiglia
Cronaca 10 Agosto 2022 ore 11:38

Si sono presentati al Pronto soccorso con febbre e forti sintomi da intossicazione alimentare, i quali hanno richiesto subito cure immediate da parte del personale sanitario. Ad essere stata colpita un'intera famiglia di Rieti che, secondo quanto ricostruito, avrebbe cominciato a sentirsi male dopo aver bevuto l’acqua minerale di un noto marchio venduto nei supermercati che di recente era stata segnalata per un richiamo alimentare causa rischio di Staffilococco. Sulla vicenda stanno indagando sia i carabinieri, sia l’Azienda sanitaria locale di Rieti.

Intera famiglia al Pronto soccorso: aveva bevuto l'acqua contaminata

La corsa al Pronto soccorso è avvenuta nella serata di sabato, 6 agosto 2022, quando tutti i membri di una famiglia di Rieti (Lazio) avevano cominciato a manifestare febbre e forti sintomi da intossicazione alimentare. Subito il personale sanitario ha prestato le cure del caso, cercando di risalire ai motivi della loro patologia. Secondo quanto ricostruito, a scatenare i sintomi sarebbe stata l’acqua minerale di un noto marchio venduto nei supermercati, che la famiglia avrebbe acquistato e consumato quel giorno.

Come vi avevamo raccontato di recente, lo scorso 2 agosto 2022 era stato previsto il ritiro dagli scaffali per l'acqua "Fonte Valle Reale" commercializzato dalla società Gran Guizza Spa di Popoli, in provincia di Pescara, Abruzzo. Il motivo del richiamo aveva riguardato il rischio microbiologico per Staffilococco aureo, un batterio che può causare proprio intossicazioni e sintomi simili a quelli avvertiti dalla famiglia del reatino.

A confermare la correlazione tra l'allerta alimentare e quanto accaduto a Rieti è stato il quotidiano locale Sabina Online. I sintomi accusati dalla famiglia reatina non avrebbero riguardato un caso isolato poiché in questi ultimi giorni anche altre persone si sarebbero recate al Pronto soccorso locale per dolori simili.

Se avete in casa quest'acqua non consumatela

Nel frattempo vi ricordiamo che l’allerta alimentare che riguarda l’acqua minerale naturale Guizza fa riferimento ai seguenti lotti di bottiglie da 1,5 litri:

  • 10LB2202A (produzione 21/07) – termini minimi di conservazione (Tmc) 20/01/2024
  • 08LB2208A (produzione 27/07) – termini minimi di conservazione (Tmc) 26/01/2024

Se li avete in casa, è molto importante non consumarli ma riportarli immediatamente al punto vendita. Questa la nota ufficiale di Gran Guizza Spa:

"Gran Guizza S.p.A. comunica di aver provveduto a scopo precauzionale al ritiro di due lotti di acqua minerale naturale a marchio Fonte Valle Reale. I prodotti interessati sono i formati da 1,5L in PET di Acqua Minerale Naturale Fonte Valle Reale dei lotti 10LB2202A (produzione 21/07) e 08LB2208A (produzione 27/07) per solo due ore di produzione. La decisione è stata presa a seguito dei campionamenti svolti dall’ARTA ABRUZZO per conto del SIAN ASL di Pescara presso il sito produttivo di Popoli che hanno riscontrato la presenza dell’indicatore di contaminazione stafilococco aureo in alcuni prodotti finiti. La Società invita a non consumare i prodotti appartenenti ai lotti oggetto di ritiro. Precisa, inoltre, che il richiamo si riferisce solo ed esclusivamente ai prodotti menzionati e limitatamente ai lotti indicati. Si garantisce, dunque, l’assoluta purezza per tutti i prodotti e i lotti non indicati nella comunicazione".

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter