Attualità
Sembra una commedia

Vuole la casa della zia morta: mentre i parenti sono al funerale cambia la serratura

L'incredibile episodio è avvenuto a Celano. Nemmeno l'intervento dei Carabinieri ha convinto il nipote ad andarsene. Deciderà un Tribunale.

Vuole la casa della zia morta: mentre i parenti sono al funerale cambia la serratura
Attualità 20 Settembre 2022 ore 07:33

Per avere quella casa era evidentemente disposto a tutto. Anche a mettersi contro tutta  la famiglia con un gesto oltre i limiti dell'assurdo. Sì, perché durante il funerale della zia morta,  mentre tutti i parenti erano impegnati a dare l'ultimo saluto al caro estinto, lui è andato nell'abitazione della defunta e l'ha occupata, cambiando pure la serratura.

Mentre i parenti sono al funerale della zia, cambia la serratura e occupa la casa

L'incredibile fatto è avvenuto a Celano (L'Aquila). Stando a quanto trapelato sulla vicenda, la zia 87enne, quando era ancora in vita, avrebbe promesso al nipote di lasciargli un giorno la casa. E lui nei giorni precedenti il decesso aveva iniziato ad accarezzare l'idea. Concretizzatasi poi quando l'anziana è venuta a mancare.

E così ha deciso di non aspettare i tempi per la successione, ma di prendere direttamente l'iniziativa. E mentre tutti gli altri erano al funerale è andato nella "sua" casa, ha cambiato la serratura e si è chiuso dentro.

L'arrivo dei parenti

Quando, terminata la funzione, i congiunti sono andati a casa della zia hanno scoperto la sorpresa. Lui però non li ha fatti entrare, sostenendo che la volontà della parente fosse di cedere a lui l'appartamento. Ne è nata una discussione che ha richiesto l'intervento dei Carabinieri.

Ma neanche l'arrivo degli uomini dell'Arma ha convinto l'uomo ad aprire la porta. E a quel punto tutti hanno dovuto andarsene. Perché effettivamente quella potrebbe davvero essere casa sua: la legittimità della sua pretesa sarà infatti valutata da un Tribunale. Ma intanto lui resta lì...

 

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter