Attualità
lo studio

Un precedente studio di Pfizer parlava di efficacia in calo

Rimane alta la protezione contro i ricoveri, attorno al 90%.

Un precedente studio di Pfizer parlava di efficacia in calo
Attualità 05 Ottobre 2021 ore 18:16

Quanto è efficace il vaccino Pfizer dopo sei mesi? Ce lo spiega un nuovo studio realizzato dal consorzio Kaiser Permanente e pubblicato sulla rivista medica The Lancet. A sei mesi dalla seconda dose l'efficacia del siero scende al 47%.

Vaccino Pfizer: l'efficacia scende dopo sei mesi

Che i vaccini perdano efficacia con il tempo è cosa risaputa, tanto che al momento il dibattito sulla terza dose - appena approvata dall'Ema - è serrato anche per le persone sane. Ora ci sono anche delle risultanze mediche che spiegano meglio la questione. Secondo lo studio il siero Pfizer scende dall'88% di un mese dopo la seconda dosa al 47% dopo sei mesi. Ma stiamo parlando del contagio; per quanto riguarda il rischio di ricovero, l'efficacia rimane alta: circa il 90% anche dopo sei mesi.


 Lo studio

Lo studio - che è stato finanziato dalla stessa Pfizer - è basato su circa 3,4 milioni di pazienti over 12 vaccinati tra dicembre 2020 e luglio 2021. L’analisi primaria ha calcolato il rischio di infezione confrontando individui non vaccinati con individui completamente vaccinati.   Senza variante Delta, l’efficacia del vaccino contro l’infezione è diminuita nel tempo, in calo di quasi il 30%: era del 97% all’inizio ed è scesa al 67% dopo 4 mesi, ma l’efficacia contro i ricoveri non ha avuto flessioni, rimanendo attorno al 90%.

Variante Delta e ricoveri

Lo studio ha poi calcolato anche le varianti, prendendo in esame principalmente la Delta,  prevalente praticamente in tutto il mondo.  L'efficacia del siero contro la variante durante il primo mese era pari al 93%, scesa poi al 53% dopo quatto mesi. Una situazione che però si è vista anche con le altre varianti, dunque probabilmente non imputabile alla Delta ma proprio alla struttura del siero.

Rimane l'efficacia contro i ricoveri, che anche dopo quattro mesi non ha mostrato segni di cedimento.