Dal circuito Netweek

Una massa le occupa metà addome: bambina di 5 giorni operata e salvata

Grande soddisfazione dell'equipe vicentina del San Bortolo, che ha compiuto l'impresa: "Appena sveglia era già scatenata"

Pubblicato:
Aggiornato:

neonata operata vicenza

Crescerà normalmente, avrà la possibilità di avere figli e, come assicurano i medici che l'hanno operata, a poche ore dall'intervento era già "scatenata". Miracoli della scienza: l’equipe di Chirurgia Pediatrica dell’Ospedale San Bortolo di Vicenza ha salvato la vita ad una neonata di appena 5 giorni con un'operazione microinvasiva in cui le è stata asportata che occupava metà della sua cavità addominale, e cresceva ogni giorno.

Guarda il servizio di Tv7, una delle televisioni del nostro gruppo editoriale Netweek.

Neonata con una massa che le occupa metà addome: operata e salvata con microchirurgia

Come racconta il nostro portale locale Prima Vicenza, quella massa, poi risultata benigna, occupava la metà della cavità addominale e di giorno in giorno aumentava di volume comprimendo sempre di più un ovaio e l’intestino. Era già stata notata in fase prenatale, al sesto mese di gravidanza della mamma e dopo un’osservazione di qualche giorno è stata totalmente rimossa. La bambina è stata dimessa dopo soli due giorni dall’intervento. Davvero una storia a lieto fine. Soltanto due piccole microincisioni e, a poche ore dal risveglio, come assicura il chirurgo che ha compiuto l'impresa, il professor Chiarenza, la piccola era già "scatenata" e desiderava nutrirsi.

Professor Chiarenza

La Chirurgia Pediatrica del San Bortolo rappresenta un’eccellenza della metodica mininvasiva che garantisce una maggiore accuratezza e allo stesso tempo una veloce ripresa post operatoria, anche per ciò che concerne la chirurgia neonatale. Come conferma questo grande miracolo.

"Una grande soddisfazione"

Sorride il professor Chiarenza, nel descrivere il decorso post-operatorio della neonata che ha superato ogni aspettativa:

"La bambina, se la vede adesso, è una bambina che non ha avuto niente".

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali