Attualità
UN BRINDISI DAVVERO SPECIALE

Un prosecco divino per Zaia, fatto dalle monache di clausura

Il progetto delle monache cistercensi del Monastero dei Santi Gervasio e Protasio, di Vittorio Veneto: nel loro convento di clausura hanno iniziato a produrre prosecco

Un prosecco divino per Zaia, fatto dalle monache di clausura
Attualità 10 Dicembre 2022 ore 10:09

La miglior idea per un brindisi con l'avvicinarsi delle feste? Quale occasione migliore tra Natale e Capodanno di fare "cin cin" con...un prosecco addirittura divino: il “Prosecco Superiore DOCG di Abbazia”.

Un brindisi speciale con il prosecco delle suore

La vicenda è gustosissima e come raccontato dalla testata Prima Treviso sta letteralmente catturando la curiosità di tutti, non solo in Veneto, ma anche fuori dai confini della regione di Luca Zaia.

E proprio il governatore nelle scorse ore ha fatto visita alle religiose per complimentarsi con loro e gustarsi un'anticipazione del brindisi delle festività.

La presentazione ufficiale del "prosecco divino" è avvenuta ieri, venerdì 9 dicembre 2022 al Monastero Cistercense dei Santi Gervasio e Protasio.

La benedizione del governatore Zaia

E così ieri di fatto il governatore ha "benedetto" la singolare produzione, complimentandosi con le religiose, non risparmiandosi una degustazione dello speciale prosecco e le foto di gruppo con le religiose del convento.

A lanciare il progetto è stata Sarah Dei Tos, che ha trovato l’adesione entusiastica delle monache, guidate da madre Alin.
E il commento del governatore leghista è stato davvero carico di entusiasmo:

"Passione, competenza e… spiritualità. Sono questi gli ingredienti dello straordinario progetto delle monache cistercensi del Monastero dei Santi Gervasio e Protasio, di Vittorio Veneto: nel loro convento di clausura hanno iniziato a produrre un ottimo prosecco! L’hanno fatto per proseguire la tradizionale vocazione alla produzione enologica di tanti luoghi di spiritualità, ma anche per sostenere attivamente l’economia del monastero. Davvero incantevole il monastero, in piena terra del Prosecco DOCG, fra le colline divenute patrimonio UNESCO".

La location dove nasce il "prosecco divino"

Come detto, la location scelta è stata il bellissimo Monastero Cistercense dei Santi Gervasio e Protasio a Vittorio Veneto.

Qui, la Madre Abbadessa Aline Pereira, ha aperto le porte al pubblico che finalmente ha potuto degustare questo nuovo prodotto (che era stato annunciato alla Vendemmia Notturna “Grappoli di Luna” di La Vigna di Sarah il 9 settembre 2022).

L'etichetta (La vigna di Sarah) è nata appunto grazie alla collaborazione tra il Monastero Cistercense dei Santi Gervasio e Protasio e Sarah dei Tos, imprenditrice da sempre impegnata nell'agricoltura vinicola e impegnata nella salvaguardia e valorizzazione del territorio.

Il “Prosecco dell'Abbazia”, le caratteristiche

Il Prosecco Superiore DOCG di Abbazia è un Prosecco DOCG Brut da bere in tutte le occasioni, durante i pasti con invitanti primi o secondi di pesce, ma anche durante l’aperitivo.

Un vino versatile che può soddisfare diversi palati.

Seguici sui nostri canali