Attualità
il lato oscuro del covid

Tumori, aumenta il rischio di non essere curati: con la pandemia un milione di diagnosi mancate

E' allarme anche sugli stili di vita, peggiorati durante il lockdown.

Tumori, aumenta il rischio di non essere curati: con la pandemia un milione di diagnosi mancate
Attualità 16 Settembre 2021 ore 16:13

E' il lato oscuro della pandemia. Con gli ospedali pieni, le Terapie intensive traboccanti e le norme di sicurezza all'interno degli ospedali per forza di cose l'attività canonica  e diagnostica è stata rallentata, e in alcuni casi si è addirittura fermata. Ma non possiamo pensare che non ci sia un conto da pagare. Soprattutto quando parliamo di patologie critiche come ad esempio i tumori.

Tumori, un milione di diagnosi mancate in Europa

In occasione dell'avvio del congresso 2021 di Esmo (European society for medical oncology), che quest'anno si svolge in modalità online e vede voinvoli oltre 19mila specialisti provenienti da ogni angolo del mondo, l'Associazione italiana di oncologia ha lanciato un allarme preoccupante: nell'ultimo anno e mezzo - da quando cioè il Covid ha monopolizzato le nostre attenzioni - in tutta l'Unione Europea le diagnosi mancate di tumore arrivano a un milione. Secondo Aiom, le interruzioni alla regolare assistenza nei pazienti avranno conseguenze molto serie in   termini di neoplasie individuate a uno stadio più avanzato.

Il lockdown e gli stili di vita poco sani

L'associazione lancia poi l'allarme sugli stili di vita a rischio. Il lockdown ha esasperato e diffuso ulteriormente comportamenti non corretti, e questo potrebbe avere effetti devastanti: è previsto un incremento dei nuovi casi del 21% entro il 2040. Inoltre, anche a causa dei lockdown, alcuni stili di vita errati risultano ancora più diffusi. I numeri dicono che nel nostro Paese  circa dieci milioni di cittadini con più di 14 anni fuma regolarmente, mentre il 16% consuma quotidianamente dosi eccessive di alcol. Va ancora peggio per quanto concerne l'attività fisica: il 35% della popolazione adulta non pratica nulla. Quasi un italiano su due (46%) è sovrappeso e uno su dieci obeso.

Tutto questo potrebbe avere conseguenze devastanti: gli esperti prevedono che possa verificarsi  un incremento del numero di nuovi casi, che potrebbe crescere fino al 21% entro il 2040.

Non dimentichiamoci le parole e la storia di Martina

Proprio in questi giorni, tra l'altro, l'Italia piange la scomparsa di una giovane vita, stroncata proprio dal cancro. Martina Luoni, 27enne lombarda, era diventata testimonial della campagna regionale anti-Covid. Malata di cancro, quando la pandemia ci aveva travolto era stata tra le prime a fare appello affinché tenessimo comportamenti corretti, con un messaggio crudo ma reale: chi ha altre patologie gravi non può permettersi di aspettare che le Terapie intensive si svuotino.

LEGGI ANCHE:  Addio a Martina Luoni, la giovane malata di cancro testimonial Covid