Attualità
Attenzione

Richiamato Parmigiano Reggiano di Esselunga per allergene non dichiarato

Non consumare e riconsegnare al punto vendita.

Richiamato Parmigiano Reggiano di Esselunga per allergene non dichiarato
Attualità 17 Novembre 2022 ore 18:03

Allerta del Ministero della Salute, richiamo Parmigiano Reggiano per un errore di confezionamento: tutto quello che dovete sapere per non correre rischi per la vostra salute.

Richiamato Parmigiano Reggiano

La tutela de consumatore e la sua salute, prima di tutto. Cresce l’attenzione per la sicurezza alimentare ancora di più se ha a che fare con le allergie. Per questo il ministero della Salute e Esselunga hanno richiamato un lotto di Parmigiano Reggiano DOP a causa di uno scambio di prodotto con conseguente presenza di allergeni non dichiarati in etichetta.

Il lotto interessato

Nel dettaglio, Esselunga ha pubblicato sul proprio sito internet un avviso di richiamo dal mercato per un lotto di Parmigiano Reggiano DOP 24 mesi a marchio Trentin SpA. Si tratta del lotto P1843 con scadenza 01/04/2023 prodotto da TRENTIN SpA con stabilimento attivo in via V. Foa 1 a Pegognaga, in provincia di Mantova.

Errore di confezionamento

Come spiega Prima Mantova, il motivo del richiamo è un errore di confezionamento che ha comportato la possibile presenza di un allergene non dichiarato: alcune confezioni etichettate come Parmigiano Reggiano potrebbero infatti contenere Grana Padano, il quale contiene come ingrediente il lisozoma, derivante dall’uovo.

Come distinguere il Parmigiano Reggiano dal Grana Padano nelle confezioni errate? L’avviso di Esselunga specifica che  “il Parmigiano Reggiano è facilmente distinguibile dal Grana Padano per i marchi del consorzio nello scalzo (ovvero la superficie laterale del formaggio, la “crosta”) e per il film utilizzato per confezionare i prodotti in quanto quello per il Parmigiano Reggiano ha i due loghi del consorzio, il film del Grana Padano è completamente neutro senza loghi”.

Come comportarsi

Se quindi avete acquistato il Parmigiano Reggiano DOP 24 mesi Trentin con confezione errata e siete allergici all’uovo, raccomanda Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” verificate nell’elenco in basso la corrispondenza con i dati dei prodotti richiamati. Per precauzione, se il lotto di produzione e la scadenza coincidono, non consumate il prodotto ma restituitelo al punto vendita di acquisto.

Vuoi leggere altre informazioni utili su bonus, tasse, fiscalità, leggi e quant'altro? Clicca sull'immagine qui sotto:

Seguici sui nostri canali