Attualità
Dibattito aperto da anni

Quanto si risparmierebbe se tenessimo l'ora legale tutto l'anno

Rimanere con un solo "fuso" per tutto l'anno consentirebbe di risparmiare il fabbisogno di 150.000 famiglie.

Quanto si risparmierebbe se tenessimo l'ora legale tutto l'anno
Attualità 04 Settembre 2022 ore 10:12

Se ne parla da tempo e ora - vista la particolare congiuntura economica - la questione è tornata di strettissima attualità. Perché se tenessimo l'ora legale tutto l'anno potremmo risparmiare energia e denaro. Tanto che la Società italiana di medicina ambientale (Sima) ha chiesto al Governo di pensarci seriamente.

Quanto si risparmierebbe se tenessimo l'ora legale tutto l'anno

L'eventualità di eliminare l'ora solare in favore dell'ora legale tiene banco da tempo. Ogni anno sembra che sia quello buono per cancellare il doppio cambio d'ora, ma poi non se ne fa nulla.

Nel corso degli ultimi anni il tema dell'ora legale è stato a lungo dibattuto in tutta l'Unione Europea. Nel luglio del 2018, infatti, i Paesi del Nord Europa ne avevano chiesto l'abolizione ufficiale: Stati come la Norvegia e la Finlandia possono vantare giornate molto lunghe in estate, per cui anche l'orario unico può offrire molte ore di sole. Altri Stati dell'Europa del Sud, invece, come l'Italia e la Spagna, con lo spostamento delle lancette in avanti riescono ad avere un risparmio energetico importante.

La discussione all'interno della Commissione europea ha portato alla formulazione di diverse ipotesi, tra cui anche quella di dividere i Paesi del continente in blocchi, prevedendo un orario unico per tutto l'anno, con l'ora legale nei Paesi meridionali e l'ora solare in quelli settentrionali. A oggi però non è ancora stata presa alcuna decisione in tal senso.

Le stime di Terna

L'ultima volta che abbiamo spostato le lancette in avanti di un'ora è stato il 27 marzo 2022, e proprio in quell'occasione Terna, società che gestisce la rete di trasmissione nazionale, aveva calcolato quanto si sarebbe risparmiato. Le stime di Terna, infatti, dicono che con il cambio d'ora l'Italia risparmierà oltre 190 milioni di euro e avrà un minor consumo di energia elettrica pari a circa 420 milioni di kilowattora, che equivalgono al fabbisogno medio annuo di circa 150 mila famiglie. L'ora legale avrà anche un importante beneficio ambientale, quantificabile nella riduzione di circa 200 mila tonnellate di emissioni di anidride carbonica in atmosfera.

"Spostando in avanti le lancette di un'ora, si ritarda l'uso della luce artificiale in un momento in cui le attività lavorative sono ancora in pieno svolgimento", spiegava l'azienda in una nota.

La richiesta della Sima

Proprio partendo da queste stime, la Sima ha presentato una richiesta al Governo sulla valutazione del mantenimento di una sola fascia oraria per tutto l'anno.

 "Prima dell'impennata dei prezzi del gas, Terna ha quantificato in 420 milioni di kilowattora l'energia elettrica risparmiata nei 7 mesi del 2022 in cui è in vigore l'ora legale, con un minor consumo di elettricità in 15 anni pari in Italia a 10 miliardi di kilowattora, per un totale di 1,8 miliardi di euro risparmiati grazie all'ora legale. È per questo che chiediamo al governo Draghi di prendere immediatamente questa decisione".

E in effetti, prima di chiederci di abbassare i termosifoni e stare in casa con il giubbotto, una decisione del genere potrebbe mettere d'accordo quasi tutti.

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter