Attualità
Lo avevano richiesto mesi fa

Perché i tabaccai sono stati esentati dall'obbligo del pagamento con il Pos

Sigarette, marche da bollo e francobolli esentati dall'obbligo

Perché i tabaccai sono stati esentati dall'obbligo del pagamento con il Pos
Attualità 25 Ottobre 2022 ore 17:08

I tabaccai saranno esentati dall'obbligo di accettare pagamenti con carta di credito per quanto riguarda i tabacchi e i valori bollati. La novità  stata annunciata direttamente dal direttore dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli  Marcello Minenna e ha reso molto felice l'intera categoria. Ma perché i tabaccai sono stati esentati dall'obbligo del pagamento con il Pos?

Tabaccai esentati dall'obbligo del pagamento con il Pos

Già a giugno, quando erano partite le sanzioni per i commercianti che non rispettavano l'obbligo del pagamento con il Pos (sanzione pecuniaria di 30 euro più il 4% del valore della transazione in questione), Assotabaccai aveva protestato definendo l'obbligo un controsenso. Secondo l'associazione, infatti, le tabaccherie sono di fatto delle "concessionarie" dello Stato e come tali hanno già una tracciabilità fiscale. Dunque da allora è stata richiesta l'esenzione, arrivata ora per sigarette, francobolli e marche da bollo.

Con grande soddisfazione del presidente nazionale Mario Antonelli.

"Siamo molto soddisfatti. È un'istanza che portiamo avanti senza risparmio di energie da molto tempo. La bassa marginalità di questi prodotti e servizi infatti mal si concilia con i costi dei transazione della moneta elettronica".

A chiedere uno snellimento della procedura è stato poi Gianfranco Labib Boughdady, presidente di Assotabaccai Confesercenti.

"Auspichiamo che il provvedimento abbia efficacia immediata e che non sia necessario alcun altro intervento di natura normativa".

Seguici sui nostri canali