Attualità
A BREVE IN EGITTO

Perché Greta Thunberg non parteciperà alla Cop27, la Conferenza mondiale sul clima

L'evento si terrà a Sharm el-Sheik dal 6 al 18 novembre 2022. Ecco i leader internazionali che presenzieranno.

Perché Greta Thunberg non parteciperà alla Cop27, la Conferenza mondiale sul clima
Attualità 04 Novembre 2022 ore 12:12

In uno degli eventi mondiali più attesi dell'anno non parteciperà il personaggio più iconico sull'argomento. Greta Thunberg sarà la grande assente alla Cop27, la Conferenza annuale sul clima organizzata dall'Onu. "Non ci vado per diverse ragioni" ha fatto sapere la giovane attivista. Presenti, invece, svariati capi di Stato e di Governo tra cui la nostra neo premier Giorgia Meloni.

Greta Thunberg assente alla Cop27 sul clima

La Cop27 è la 27ª Conferenza annuale dell’Onu sul clima e si terrà a Sharm el-Sheik, in Egitto, dal 6 al 18 novembre 2022. Vi parteciperanno oltre 40mila delegati da tutto il mondo e oltre 100 leader tra capi di Stato e di Governo. La Conferenza avrà al centro dei dibattiti le linee direttive per contrastare i cambiamenti climatici con efficacia. Sarà anche l’occasione per fare un bilancio rispetto agli impegni presi alla Cop26 di Glasgow, ovvero come mantenere il riscaldamento globale entro 1,5° C.

Circa il grande evento internazionale, in queste ultime ore, sta tenendo banco la notizia di una grande assente, se non addirittura la più iconica del momento: stiamo parlando della giovanissima attivista svedese Greta Thunberg.

"Non andrò alla Cop27 per molte ragioni, ma lo spazio per la società civile quest’anno è molto limitato - ha dichiarato la 19enne - Le conferenze internazionali sul clima sono usate dalle persone al potere come opportunità per ottenere attenzione con tanti diversi tipi di greenwashing".

Greta Thunberg, quindi, si dice molto critica, in generale, riguardo le conferenze sul clima, sostenendo che “non stanno davvero funzionando”.

Sullo stesso filo di pensiero, anche i rappresentanti dei principali movimenti ambientalisti europei hanno scelto di non partecipare alla Cop27. Le motivazioni di tale iniziativa sono riassunte da Laura Vallaro, portavoce di Fridays For Future Italia:

"Visti i molti accordi non rispettati dopo Glasgow, anche per questa Cop c'è poca fiducia. Tra diritti civili negati in Egitto e difficoltà logistiche, noi abbiamo scelto di non partecipare per lasciare spazio a delegati o rappresentanti dei paesi Mapa, i più colpiti dalla crisi climatica. A loro abbiamo dato, come a un ragazzo di Tuvalu, i pochi badge d'accesso che siamo riusciti a trovare e abbiamo lanciato campagne di crowdfunding per aiutarli economicamente. Crediamo sia doveroso, dato che in questa Conferenza sarà centrale la questione della finanza climatica e dei finanziamenti 'perdite e danni' per i paesi più poveri, che siano loro ad essere presenti".

I leader politici presenti alla Cop27

Non faranno mancare la loro presenza alla Cop27 i più importanti leader internazionali tra capi di Stato e di Governo. Lunedì 7 e martedì 8 novembre 2022, infatti, si terrà il vertice dei Capi di Stato e di governo, il "Summit di attuazione per il clima". Ci sarà anche il premier italiano Giorgia Meloni.

giorgia meloni

I tavoli di discussione riguarderanno 6 argomenti chiave: Transizione giusta, Sicurezza alimentare, Finanza innovativa per il clima e lo sviluppo, Investire sul futuro dell'energia, Sicurezza idrica, Cambiamento climatico e sostenibilità delle comunità vulnerabili.

Presente anche il nuovo premier britannico Rishi Sunak: "Non c’è prosperità a lungo termine senza un'azione sui cambiamenti climatici" ha scritto su Twitter sebbene nei giorni scorsi era emerso che il primo ministro non avrebbe partecipato alla conferenza a causa d'impegni legati alla presentazione della finanziaria anti-crisi d'autunno nel Regno Unito.

Il premier britannico Rishi Sunak

Confermata, infine, la partecipazione di Emmanuel Macron e Olaf Scholz, esponenti di Francia e Germania. Ancora da capire se parteciperà il presidente eletto del Brasile, Lula. Starebbe pensando di andare per testimoniare "il suo impegno per gli obiettivi internazionali" sull'emissione di gas serra.

Gli acerrimi nemici Vladimir Putin e Joe Biden, invece, si dividono: il leader russo non dovrebbe esserci, sebbene è confermata la presenza dei suoi delegati. All'opposto il presidente statunitense non mancherà all'appello.

joe biden

L'11 novembre Biden parteciperà alla Cop27, poi il 12 e 13 novembre sarà a Phnom Penh, in Cambogia, per il summit annuale fra Stati Uniti e Asean. Dal 13 al 16 novembre Biden sarà quindi a Bali per il G20 dove lavorerà con i partner "sulle grandi sfide come il cambiamento climatico e l'impatto globale della guerra di Putin in Ucraina".

Seguici sui nostri canali