Attualità
"Pastore mite e umile"

Papa Luciani proclamato beato

La celebrazione domenica 4 settembre 2022 in San Pietro a Roma. A Canale d'Agordo le campane suonano a festa.

Papa Luciani proclamato beato
Attualità 04 Settembre 2022 ore 11:49

Papa Luciani è stato proclamato beato. Domenica 4 settembre 2022 Papa Francesco ha ufficializzato la nomina del sacerdote bellunese. E mentre la folla in piazza San Pietro applaudiva festante, nel suo paese d'origine sono suonate le campane a festa.

Papa Luciani beato

Un giorno di festa per il Veneto e l'Italia intera. Papa Giovanni Paolo I è stato proclamato beato. Albino Luciani, nato a Canale d'Agordo (Belluno) il 17 ottobre 1912 è stato il 263º vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica, quinto sovrano dello Stato della Città del Vaticano, unitamente agli altri titoli propri del  Pontefice.

Fu eletto il 26 agosto 1978 e il suo pontificato è il decimo  più breve della storia della Chiesa cattolica: la sua morte avvenne dopo soli 33 giorni dalla sua elezione al soglio di Pietro. Nel 2017 è stato dichiarato venerabile da papa Francesco.  Il 13 ottobre 2021 lo stesso Pontefice ha autorizzato la promulgazione del decreto sancente il miracolo attribuito all'intercessione di Giovanni Paolo I.

La proclamazione in San Pietro

Alla proclamazione un grande applauso si è levato dalla folla di fedeli radunata per l'occasione in San Pietro. E mentre Papa Bergoglio pronunciava la formula, sulla facciata è stato svelato l'arazzo dedicatogli  su dipinto dell'artista iperrealista cinese Yan Zhang. La festa del nuovo beato sarà il 26 agosto, giorno della sua elezione a Papa nel 1978.

"Il nuovo Beato ha vissuto così: nella gioia del Vangelo, senza compromessi, amando fino alla fine -  ha detto papa Francesco  - Egli ha incarnato la povertà del discepolo, che non è solo distaccarsi dai beni materiali, ma soprattutto vincere la tentazione di mettere il proprio io al centro e cercare la propria gloria. Seguendo l'esempio di Gesù, è stato pastore mite e umile. Considerava se stesso come la polvere su cui Dio si era degnato di scrivere. Con il sorriso Papa Luciani è riuscito a trasmettere la bontà del Signore".

La festa a Canale d'Agordo

Contemporaneamente a Canale d'Agordo, la località in cui è nato sono suonate lungamente a festa  le campane. Tutto il paese si è riunito nella piazza dedicata proprio al "suo" Papa per seguire attraverso il maxischermo la cerimonia a San Pietro. Un centinaio di fedeli della cittadina bellunese si trovano a Roma per assistere in presenza l'evento, altri trecento si sono mossi con i pullman alla volta di Roma da tutta la Diocesi di Belluno.

Papa Luciani beato

Con loro anche il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, che nei giorni precedenti ne aveva glorificato la figura:

“In questi giorni ho avuto occasione di constatare come, pur a distanza di tempo, sia ancora vivo in moltissimi veneti il ricordo di Albino Luciani come vescovo di Vittorio veneto e come Patriarca di Venezia. Sono certo che per quelli che saranno presenti a San Pietro come per quelli che seguiranno la diretta televisiva, la cerimonia di beatificazione sarà un evento indimenticabile per il Veneto come sono sempre rimaste indimenticabili l’umiltà e la modestia unite alla gigantesca statura pastorale e culturale che hanno sempre accompagnato la vita del nuovo beato”.

 

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter