Il Santo del giorno

Oggi 3 febbraio è San Biagio: frasi di auguri per dire buon onomastico e storia (perché si mangia il panettone)

In alcune zone del Nord (soprattutto in Lombardia) oggi c'è una tradizione beneaugurante

Oggi 3 febbraio è San Biagio: frasi di auguri per dire buon onomastico e storia (perché si mangia il panettone)
Pubblicato:

Oggi, sabato 3 febbraio 2024, si festeggia San Biagio.  Ecco per voi qualche frase d'auguri per dire buon onomastico a tutti coloro che si chiamano Biagio.

Frasi di auguri di buon onomastico per Sant'Antonio

Per voi, se siete a corto di idee, ecco qualche frase di auguri azzeccata per dire buon onomastico a tutti coloro che si chiamano Biagio oggi, sabato 3 febbraio 2024.

Per quanto mi sforzi non riesco a trovare nessun buon motivo per festeggiare l’onomastico. Apprezza l’impegno però, almeno ti ho pensato!

Scommetto che te ne sei dimenticato, ma per fortuna hai un amico sufficientemente all’antica da ricordarsi del giorno del tuo onomastico!

Ho detto a tutti i tuoi omonimi che ognuno di loro è il mio festeggiato preferito.

A un caro amico con un nome stupendo, auguro il meglio che la vita possa offrire. Auguri a te Biagio, buon onomastico.

Lo sai che sei una persona fortunata ad avere un nome così speciale? Buon onomastico Biagio.

Ma come?! Ti han fatto Santo e non mi hai detto niente?

Non è il nome a rendere unica una persona, ma la persona a rendere unico il nome che porta. Buon onomastico!

Se il tuo Santo sapesse che porti il suo stesso nome, ti chiederebbe di cambiarlo per danno di immagine. Buon onomastico

Ecco i miei auguri più semplici, più sinceri e più affettuosi per te. Buon onomastico!

L’onomastico è un apostrofo rosa tra “ti faccio gli auguri” e “no, non avrai un regalo”.

Buon onomastico amica/o mia/o! In questo giorno così speciale per te, dove viene celebrato il tuo bellissimo nome, volevo dimostrarti tutto il mio affetto per te. Ti voglio bene.

Un nome come tanti, ma una persona come poche. Tanti auguri di buon onomastico!

Che la tua vita possa essere un eterna festa, auguri Biagio buon onomastico.

Antonio: un nome una garanzia, buon onomastico.

Felice onomastico Biagio ! Hai un nome stupendo e tu sei eccezionale. Auguri di cuore.

Mi sono dimenticato di dimenticarmi il tuo onomastico. Tanti auguri!

Avere un nome comune ha i suoi vantaggi: oltre a darti le certezze di un usato garantito, aumenta le probabilità che qualcuno si ricordi del tuo onomastico.

Hai proprio un gran bel nome… si vede che non l’hai scelto tu! Auguri!

A far gli auguri di compleanno son bravi tutti, ma solo gli amici di vecchia data (anagrafica) si ricordano degli onomastici.

Buon onomastico! No, non sono tua nonna, mi è semplicemente capitato tra le mani un calendario.

Visto che il tuo nome non compare sui calendari, ho arbitrariamente deciso di festeggiare il tuo onomastico oggi: auguri!

Da oggi non ti chiamerò più né cara né tesoro: grazie al tuo onomastico ho finalmente capito quale sia il tuo nome!

Sai, per il tuo onomastico ho perso tanto tempo per pensare a frasi originali ma poi ho capito che le cose semplici sono quelle più essenziali: tantissimi auguri di buon onomastico. Ti voglio bene…

Nel giorno in cui si festeggia il tuo nome, non potevamo mancare i miei auguri: buon onomastico amica/o mia.

Ci sono milioni di persone che oggi festeggiano l’onomastico, ma per me tu sei sicuramente la più speciale. Buon onomastico!

Gli antichi credevano che nel nome fosse racchiuso il nostro destino. Ti auguro un futuro splendido pieno di gioie e soddisfazioni. Buon onomastico!

La storia di San Biagio

Vissuto tra il III e il IV secolo a Sebaste in Armenia (Asia Minore), era medico e venne nominato vescovo della sua città. A causa della sua fede venne imprigionato dai Romani, durante il processo rifiutò di rinnegare la fede cristiana; per punizione fu straziato con i pettini di ferro, che si usano per cardare la lana.

A San Biagio sono stati attribuiti diversi miracoli. Il più noto è certamente il salvataggio di un bambino che stava soffocando dopo aver ingerito una lisca di pesce. Per questo motivo viene considerato protettore della gola.

In alcune zone dell'Italia del Nord, soprattutto in Lombardia, è usanza conservare fino al 2 febbraio del panettone raffermo di Natale. Il dolce verrà benedetto durante una funzione religiosa, e mangiato a colazione il giorno di San Biagio, quale auspicio di protezione dalle malattie della gola. 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali