Attualità
attualità

La morte di un 13enne riaccende il dibattito. Le regole per muoversi in monopattino

A Sesto San Giovanni, in provincia di Milano, un ragazzino ha perso la vita. Intanto a Firenze il sindaco Dario Nardella ci riprova: ordinanza per il casco obbligatorio per tutti.

La morte di un 13enne riaccende il dibattito. Le regole per muoversi in monopattino
Attualità 31 Agosto 2021 ore 11:52

Il tragico incidente avvenuto lunedì 30 agosto 2021 a Sesto San Giovanni, in provincia di Milano, nel quale ha perso la vita il tredicenne Fabio Mosca, ha riacceso il dibattito  - mai sopito in verità - sulla pericolosità dei monopattini elettrici e sulle norme per il  loro utilizzo.

Incidente in monopattino: muore 13enne

Il sinistro verificatosi lunedì nel Milanese, come raccontato da Prima La Martesana, ha avuto esito tragico per un ragazzino di tredici anni, che stava guidando il monopattino di un amico. Mosca stava percorrendo la pista ciclabile che corre lungo la carreggiata (in sede protetta), quando ha perso il controllo del mezzo cadendo rovinosamente a terra.  

A dare l'allarme è stata un'infermiera che ha assistito la scena. La situazione è parsa subito disperata: l'adolescente è stato intubato e trasportato d'urgenza al Niguarda, dove purtroppo i medici non hanno potuto fare nulla per salvargli la vita.

Le regole per guidare il monopattino elettrico

La vicenda ha riportato in auge il dibattito sull'utilizzo dei monopattini e sulla sicurezza.
Vediamo quali sono le regole per circolare

La circolazione su strada - Dal 2020 i monopattini elettrici sono equiparati alle biciclette  e sottoposti dunque alle regole del Codice della strada. Possono circolare a una velocità massima di 25 chilometri orari che scende a 6 nelle aree pedonali. E' obbligatorio installare un limitatore di velocità, tarando il limite a 25 Km/h.

Non possono invece circolare sulle carreggiate extraurbane né sulle strade urbane che hanno limite di velocità più elevato di 50 chilometri orari né sui marciapiedi o negli spazi riservati ai pedoni.

La sosta - La sosta può avvenire esclusivamente negli stalli dedicati o a lato della strada, a meno che non sia espressamente vietato. Ad ogni modo, i monopattini non devono essere d'intralcio alla circolazione di veicoli e pedoni, sia sulla strada sia sui marciapiedi.

Chi li può guidare - Per guidare un monopattino bisogna aver compiuto 14 anni. Per i minorenni è obbligatorio il casco, e non è più necessario il patentino.

Le multe - Per chi non rispetta le regole sono previste multe da 100 a 400 euro, che possono salire sino a 800 per chi ha un mezzo non idoneo alla circolazione. Se sul monopattino mancano le luci la sanzione va da 50 a 200 euro.

Assicurazione - Al momento non c'è obbligo di assicurazione, essendo considerati i monopattini dei velocipedi (cioè alla stregua di biciclette).

E' però in discussione un disegno di legge al Senato che potrebbe inserire delle regole più ferree sulla gestione dei monopattini.

A Firenze casco per tutti

A Firenze, intanto, il sindaco Dario Nardella ha intenzione di cambiare le regole. In una nuova ordinanza sulla sicurezza stradale infatti ha imposto l'obbligo del casco anche per i maggiorenni  (a oggi il Codice lo prevede solo per i minori) a partire dal primo dicembre. Da qui ad allora le società di sharing avranno dunque il tempo di mettersi in regola dotando i monopattini a noleggio di uno spazio per il casco. Per chi non rispetta le regole sono previste multe da 42 a 173 euro.

In realtà Nardella aveva già proposto un'ordinanza simile, ma il provvedimento era stato bocciato dal Tar. La nuova ordinanza terrà conto delle prescrizioni del Tribunale amministrativo regionale.

Inoltre, la Giunta fiorentina prevede anche degli incentivi per l'acquisto del casco.

Da Milano a Roma in monopattino

I monopattini, oltre a episodi di cronaca, ci regalano anche storie simpatiche. Come quella, raccontata da Prima Novara, dell'aronese Jacopo D'Alesio, youtuber noto con il nome di Jakidale.

Universitario ventunenne trasferitosi per motivi di studio a Milano, D'Alesio ha iniziato per comodità a spostarsi per la città con il monopattino. E a un certo punto gli è balenata in testa un'idea originale: un viaggio fino a Roma.

E così la scorsa estate ha deciso di compiere l'impresa:

"Avevo voglia di fare un viaggio un po’ diverso  e non potendo neanche andare troppo lontano vista la situazione sanitaria, ho deciso di lanciarmi in questa nuova esperienza. Mi sono divertito tantissimo e ho visto luoghi che altrimenti mi sarebbero sfuggiti. Non ero da solo, mi ha accompagnato un mio amico che mi ha fatto da supporter in bicicletta e con il quale ho girato un video per raccontare questa avventura".

Partito da piazza del Duomo lunedì 10 agosto 2020  e  è arrivato a Roma il 21, con una media di 70 chilometri al giorno.