Attualità
Fine del mercato tutelato

Mercato libero luce e gas, qual è l'operatore più conveniente e come trovare l'offerta migliore

Il rischio di trovarsi in un ginepraio è altissimo. Ecco i parametri da tenere maggiormente in considerazione per la scelta.

Mercato libero luce e gas, qual è l'operatore più conveniente e come trovare l'offerta migliore
Attualità 07 Novembre 2022 ore 11:29

Sono gli ultimi mesi per il mercato tutelato, dopodiché dall'1 gennaio 2023 tutti gli italiani dovranno per forza fare i conti con il mercato libero del gas. Per quanto riguarda l'energia elettrica, invece, la scadenza è fissata per gennaio 2024, anche se per i condomini - che non senza polemiche sono stati equiparati a micro imprese - la scadenza è stata anticipata all'inizio del prossimo anno.

Già da anni si può scegliere il mercato libero, ma molti italiani non sembrano convinti, tanto che circa il 35% è ancora nel tutelato per il gas. E per costoro è ora il tempo di cercare la tariffa più adatta. Ma in una giungla di prezzi e offerte, come trovare l'offerta migliore?

Mercato libero luce e gas, come trovare l'offerta migliore

Se non siete esperti della materia (e non è proprio così facile) rischiate davvero di finire in un ginepraio. Perché i parametri da consultare sono molti e non è sempre facile fare la scelta giusta. E se fino a qualche tempo fa poteva anche essere questione di pochi euro, sbagliare ora con i costi dell'energia e del gas alle stelle potrebbe incidere in maniera molto pesante sulle nostre tasche.

E allora ecco che la prima cosa che serve è una buona dose di pazienza e lucidità. Prendetevi un po' di tempo e analizzate bene soprattutto le vostre abitudini. Se per esempio siete in casa soltanto alla sera, vi converrà cercare un operatore che faccia delle offerte con tariffe orarie più convenienti negli orari in cui vi trovate a casa.

Il portale Arera

Arera (l'Autorità per l'energia) mette a disposizione un apposito portale per la comparazione dei prezzi. Cliccando sul link potrete accedere e impostare la vostra ricerca in base a quello che vi serve (luce, gas, dual fuel). La ricerca, peraltro, è orientata anche al luogo in cui vi trovate, per fornire un aiuto in più al consumatore.

Qui potete vedere un veloce tutorial che vi mostra come fare per confrontare le offerte sul portale di Arera.

I comparatori

Siamo poi nell'epoca dei comparatori on line. Cercando su qualsiasi motore di ricerca potrete accedere a tutta una serie di siti che confrontano le varie tariffe sul mercato, aggiornate in tempo reale con le offerte del momento. Potete rivolgervi anche a loro per una consulenza che vi aiuti a orientarvi nella scelta. Tra i parametri da inserire ci sono voci molto specifiche, di modo da avere un preventivo che comprenda i minimi dettagli:

  • Numero di persone che abitano in casa
  • Elettrodomestici presenti e loro utilizzo
  • Dimensioni dell'abitazione
  • Comune di residenza

I parametri da considerare

Nella scelta - come detto - ci sono alcuni parametri da considerare. Oltre alle proprie abitudini, è buona cosa conoscere il consumo annuo di luce e gas. Alcune compagnie del mercato libero prevedono infatti sconti o contributi extra in base ai consumi e questo potrebbe essere un fattore determinante nella scelta. Conoscere il proprio consumo annuo  sarà utile anche per stimare quanto sarà possibile risparmiare in un anno con una nuova tariffa. Il  dato relativo nella bolletta si trova alla voce “consumo annuo”.

Altri elementi da considerare sono poi il prezzo della materia prima e quello dei servizi di vendita. Anche in questo caso è possibile scoprire offerte specifiche che possono aiutare nella scelta e consentire di risparmiare qualche euro al mese. Che non è mai male...

Seguici sui nostri canali