Attualità
Qui si imbrattano le opere

La lezione di Greta agli ambientalisti pasticcioni di casa nostra

Manifestazioni ecologiste nell'area intorno a Luetzerath, villaggio tedesco che sarà destinato a un sito di estrazione di carbone

La lezione di Greta agli ambientalisti pasticcioni di casa nostra
Attualità 19 Gennaio 2023 ore 14:44

Soltanto pochi giorni fa rimbalzava su tutti i media la foto degli ambientalisti del movimento Ultima Generazione che a Milano hanno imbrattato con vernice l'opera d'arte "LOVE", comunemente nota come "Il Dito", di Maurizio Cattelan, che raffigura appunto un dito medio alzato e che è posta davanti al palazzo della Borsa in piazza Affari, nel capoluogo lombardo. E mentre i nostrani dissidenti se la prendono con il traffico, le opere d'arte e gli esterni di monumenti pubblici storici, in Germania Greta Thunberg e altri attivisti mirano dritto all'obiettivo, con picchetti e manifestazioni che vanno a "rompere le scatole" direttamente ai loro nemici dichiarati.

Thunberg e ambientalisti: scontri con la polizia in Germania

Continuano le manifestazioni ecologiste nell'area intorno a Luetzerath, in Nordreno-Vestfalia, il villaggio tedesco che sarà destinato a un sito di estrazione di carbone da parte dell'azienda energetica Rwe.

Da ieri il paesino è completamente sgombero, ma per sei giorni è stato teatro di scontri tra attivisti e forze dell'ordine. Fra i manifestanti per la difesa del clima anche l'attivista svedese Greta Thunberg.

Il gruppo si era posizionato sul bordo della cava di estrazione di Garzweiler. La polizia ha quindi rimosso gli ambientalisti, inclusa Thunberg che è stata portata via di peso da tre agenti. Le immagini di Greta sorridente mentre viene allontanata dalla polizia hanno fatto velocemente il giro dei media.

Thunberg fermata in Germania

Gli attivisti sono poi stati fatti salire su un pullmino per essere allontanati dall'area. La giovane è stata identificata e rilasciata, lo stesso è avvenuto per gli altri manifestanti, senza procedere all'arresto. Già la scorsa domenica Thunberg era stata spostata con la forza da alcuni agenti durante un sit-in nei pressi di Luetzerath. La nota ambientalista ha definito "assurda" la decisione di Berlino di estrarre ancora carbone nel 2023 e ha elogiato le proteste degli ecologisti tedeschi:

"Vogliamo mostrare cos'è il potere delle persone, cos'è la democrazia", ha dichiarato. Venerdì Greta ha anche criticato la "violenza scandalosa" della polizia, per gli scontri che hanno scatenato polemiche e scambi di accuse tra forze dell'ordine e manifestanti. La ragazza conferma che non intende fare passi indietro e parteciperà ad altre altre proteste nella stessa zona.

Cosa c'entrano le opere d'arte

Posto che il cambiamento climatico e l'urgenza di trovare soluzioni sostenibili per la salvaguardia del Pianeta è un tema urgente; ovviamente sta alla sensibilità personale l'appoggiare o meno questo genere di azioni.

Il punto, però, è evidente. Thunberg e gli altri attivisti se la sono presa con i responsabili e si sono recati fisicamente a impedire un'azione che ritenevano inaccettabile.

A fronte di questa strategia diretta ci si chiede cosa c'entrino opere d'arte imbrattante o picchetti su strade trafficate che, invece, creano solamente disagi alla collettività e non di certo ai diretti interessati.

A ottobre 2022, hanno fatto il giro d'Italia, per esempio, le immagini degli ambientalisti nostrani di Ultima Generazione, che avevano bloccato il traffico sull'A90 che circonda Roma per dire basta all'uso di gas e carboneA differenza di Greta, sollevata di peso dalle forze dell'ordine, in questo caso sono stati gli automobilisti stessi, esasperati dal disagio arrecato, a spostare di peso gli attivisti.

Ambientalisti spostati di peso dai cittadini a Roma

Risultato? Rendere odiosa una buona causa che dovrebbe vederci tutti compatti.

Seguici sui nostri canali