Attualità
dati ancora in crescita

Italia sempre più gialla. Restano in zona bianca solo 6 Regioni, ma nessuna va in arancione

In giallo Toscana, Emilia Romagna, Valle d'Aosta e Abruzzo. La Liguria evita di un soffio l'arancione.

Italia sempre più gialla. Restano in zona bianca solo 6 Regioni, ma nessuna va in arancione
Attualità 07 Gennaio 2022 ore 18:29

L'Italia si colora sempre più di giallo. Da lunedì 10 gennaio saranno altre quattro le regioni in zona gialla. A Lombardia, Veneto, Piemonte, Liguria, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Calabria, Sicilia, Marche e Lazio, si aggiungeranno anche Valle d'Aosta, Toscana, Emilia Romagna e Abruzzo.

Italia quasi tutta in giallo

I contagi, oramai si sa, continuano a salire, tanto da incrementare di ben cinque unità la "pattuglia" delle regioni in zona gialla. Dalla quale non esce per un soffio la Liguria, che era data per certa per il passaggio in arancione (che sarà probabilmente soltanto rimandato di 7 giorni).

In zona bianca rimangono soltanto Sardegna, Campania (dove il governatore Vincenzo De Luca ha ordinato la chiusura delle scuole), Puglia, Basilicata, Umbria  e Molise.

Le modifiche di colorazione entreranno in vigore da lunedì 10 gennaio 2022, quando prenderanno effetto anche alcune delle norme previste nel Decreto approvato il 23 dicembre 2021.

LEGGI ANCHE: Cosa posso fare fino al 9 gennaio? E cosa dopo il 10?

Dati ancora altissimi

Il bollettino Coronavirus di oggi, venerdì 7 gennaio 2022, fa segnare ancora cifre record. Nelle ultime 24 ore, i nuovi casi sono stati 108.304 casi. Ieri  erano stati 219.441, ma lo scarto sta nel fatto che ieri era un giorno festivo e dunque sono stati fatti meno tamponi. Prova ne è il fatto che l'indice di positività si è alzato dal 19% al 22%.    I decessi comunicati oggi sono 223.

Il tasso di occupazione di posti letto in area medica è al 21,6%, e in terapia intensiva al 15,4%.

Secondo il report dell’Iss-Ministero della Salute, l’indice di contagio Rt sale a 1,43 (era 1,18 7 giorni fa).

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter