Attualità
Assurdo

Insegnante prende stipendio e pensione per 12 anni: ora i giudici chiedono agli eredi di restituire tutto

Tutta colpa di un documento mai inviato dalla scuola. Ma anche la docente non ha fatto nulla per evitarlo...

Insegnante prende stipendio e pensione per 12 anni: ora i giudici chiedono agli eredi di restituire tutto
Attualità 21 Novembre 2022 ore 16:59

A causa della mancanza di un documento per 12 lunghi anni ha percepito contemporaneamente lo stipendio da insegnante e la pensione. E di certo se ne è approfittata, dato che nessuno ha mai segnalato l'incongruenza. Ora, dopo anni (e anche dopo la sua morte), qualcuno finalmente si è accorto di quanto è accaduto e i giudici della Corte dei conti hanno richiesto indietro tutto quanto agli eredi della donna. Una vicenda di burocrazia tipicamente italiana che arriva da Catania.

Insegnante prende stipendio e pensione per 12 anni

Una vicenda davvero assurda quella che ha visto per dodici lunghi anni protagonista un'insegnante siciliana. Ma come è stato possibile? In pratica la donna, andata in pensione nel 2006 dopo aver insegnato alla scuola di Belpasso, in provincia di Catania, ha continuato a percepire lo stipendio contemporaneamente alla pensione a causa di una mancata comunicazione.

L'incredibile errore della scuola

A commettere il primo errore è stata però la scuola: la dirigente scolastica ha già pagato la sua parte, condannata a versare 11.000 euro (ha scelto il rito abbreviato), mentre l'altra responsabile della parte amministrativa della scuola  è stata condannata al pagamento di 18 mila euro.

La dirigente scolastica avrebbe infatti dovuto sottoscrivere un modulo con il quale l’istituto comunicava agli organi competenti il pensionamento della docente, al fine di interrompere il pagamento dello stipendio e attivare il pagamento della pensione.

Quando i finanzieri hanno perquisito l'ufficio della scuola  hanno trovato il modulo nel fascicolo dell’insegnante con dentro il foglio mai spedito. In quel periodo la dirigente era in licenza, ma al suo ritorno - secondo i giudici - avrebbe dovuto controllare la situazione.

Ma tutta la vicenda avrebbe potuto chiudersi molto prima, se soltanto l'insegnante avesse comunicato di aver ricevuto il doppio bonifico. E invece, non solo non lo ha fatto, ma ha continuato a prendere indebitamente lo stipendio per 12 anni. Sino a quando, nel 2019, è deceduta.

Pagheranno gli eredi

In totale il danno erariale è stato stimato in circa 72.000 euro. La Ragioneria dello Stato, attraverso un ricorso alla Corte dei Conti, ha avviato le pratiche per il recupero della somma dagli eredi della donna, ma il rischio che la vicenda vada per le lunghe e cada in prescrizione è assai concreto.

 

 

Seguici sui nostri canali