da tv 7

Il video shock della famigliola sulla ferrata con due bimbi piccoli e senza protezioni (uno pure in braccio)

Il papà tiene il piccolo in braccio. Ci sarebbe anche un secondo bambino, un pochino più grande, che viene guidato a piedi

Il video shock della famigliola sulla ferrata con due bimbi piccoli e senza protezioni (uno pure in braccio)
Pubblicato:
Aggiornato:

Sta facendo il giro del Paese e suscitando indignazione il video di mamma, papà ed un bambino piccolo, apparentemente di pochi mesi, su una via ferrata in montagna, senza protezioni ed equipaggiamento. Stando alle immagini ci sarebbe un secondo fratellino, di poco più grande, tenuto per mano nei passaggi più difficili.

Guarda il servizio di Tv 7, una delle televisioni del nostro gruppo editoriale Netweek.

 

In ferrata senza protezioni ed equipaggiamenti con un bimbo piccolo

Il video, girato da un escursionista sulla ferrata Bepi Zac, in Trentino, mostra la coppia procedere in modo abbastanza incerto lungo il percorso attrezzato di cresta che dal passo delle Selle procede verso est lungo le cime della Catena di Costabella. Il papà tiene il piccolo in braccio. Ci sarebbe anche un secondo bambino, un pochino più grande, che viene guidato a piedi.

Ferrata Bepi Zac

Nel video non succede nulla di significativo ma le immagini hanno provocato molte reazioni sui social network e mostrano una certa leggerezza - se non incoscienza - nell'affrontare la montagna.

Il piccolo in ferrata

"Ingiustificabile"

Cristian Ferrari, presidente della Società Alpinisti Tridentini, ha tuonato:

"Non si può giustificare un rischio di questo tipo ma non si può nemmeno colpevolizzare, bisogna capire il contesto per cui si arriva in quelle condizioni. Queste situazioni devono stimolare tutti a compiere, se possibile, un ulteriore passo in avanti sulle informazioni, anche questo è quello spirito di solidarietà in montagna che si affievolisce con l'aumento degli escursionisti impreparati che frequentano le terre alte".

Commenti
Ernesto Bonfanti

Cristian fatti aiutare da uno bravo.

Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali