Attualità
DA NON CREDERE

Il vescovo rimane a letto e salta la messa di Natale

Dalla cattedrale i suoi collaboratori si sono pure precipitati a casa per verificare se non fosse stato vittima di un malore

Il vescovo rimane a letto e salta la messa di Natale
Attualità 27 Dicembre 2022 ore 10:29

Lo hanno aspettato, fino all'ultimo. E non è mancata una certa apprensione, perché mai era successo che un vescovo non si presentasse alla messa di Natale. Si è pensato quindi anche a un malore. Invece semplicemente il vescovo era rimasto a letto, saltando la messa di Natale.

Si addormenta e salta la messa di Natale

E' successo a Vittorio Veneto, in provincia di Treviso. Monsignor Corrado Pizziolo a quanto pare ha semplicemente sbagliato a puntare la sveglia.

Nel frattempo, come racconta Prima Treviso, dalla cattedrale i suoi collaboratori si sono precipitati a casa sua per verificare cosa fosse successo. E hanno trovato il vescovo seduto comodamente in poltrona, "impegnato" in una bella dormita.

Per amore di trasparenza è stato proprio lui, monsignor Pizziolo a raccontare l'accaduto, il giorno successivo, ammettendo di essersi "dimenticato" la messa di Natale, la "sua" messa, quella che, come vescovo, avrebbe dovuto celebrare nella Cattedrale di Vittorio Veneto.

Peccato che fosse il vescovo di Vittorio Veneto

Il vescovo, alle 21, aveva appena finito di mangiare. Come norma si è seduto sulla poltrona per rilassarsi un po'... Ma si è dimenticato di puntare la sveglia. O meglio, l'ha puntata ma all'orario sbagliato. Invece di segnare le 22.50 (per avere il tempo di prepararsi alla messa delle 24) ha memorizzato le 10.50.

Poi, però, quando ha sentito bussare con insistenza alla porta si è svegliato e ha capito cosa fosse appena accaduto. Insomma una debolezza umana, "troppo umana", che però i fedeli hanno perdonato immediatamente al vescovo 73enne. Per celebrare la messa si è scelto di effettuare una sostituzione in corsa: "fuori" Pizziolo, "dentro" don Mirco Miotto, il direttore dell'ufficio liturgico diocesano.

Seguici sui nostri canali