Tradizione

Il 2 febbraio è la Candelora: frasi, proverbi, storia e curiosità

Un giorno che "anticipa" che tempo farà sino a fine inverno

Il 2 febbraio è la Candelora: frasi, proverbi, storia e curiosità
Pubblicato:
Aggiornato:

Venerdì 2 febbraio 2024 è il giorno della Candelora. Ma cosa significa? Conoscete la storia e i proverbi legati a questa giornata?

Venerdì 2 febbraio 2024 è il giorno della Candelora

La Candelora arriva subito dopo i giorni della merla, che sono da tradizione i più freddi dell'anno. E' un giorno che solitamente segna l'inizio del passaggio dall'inverno alla primavera. Secondo le credenze popolari, il meteo di questa giornata può aiutarci a interpretare come sarà il tempo nella restante parte dell'inverno.

Perché si chiama Candelora

Ma perché si chiama Candelora? La spiegazione è religiosa. Il nome deriva infatti dalla festa della Presentazione di Gesù al Tempio che ricorre circa 40 giorni dopo Natale che prevede, nella celebrazione liturgica, la benedizione delle candele come simbolo di Gesù considerato luce che illumina il popolo. 

Candelora: frasi e proverbi

Qui vi proponiamo alcune frasi e proverbi per il giorno della Candelora:

Se per la Candelora il tempo è bello molto più vino avremo che vinello.

Per la Candelora: se nevica o se piova dell’inverno siamo fora, se è sole o solicello siamo nell’invernerello.

La neve della Candelora dura quanto la suocera con la nuora.

Candelora scura dell’inverno non si ha paura

Se nevica per la Candelora, sette volte la neve scola

Candelora in foglia, Pasqua in neve

Alla Candelora l’inverno è finito,
ma se vuoi essere sicuro aspetta l’annunziata,
se vuoi essere certo
aspetta l’uscita della lucertola,
e se vuoi sistemarti comodo
deve cantare la cicala.

"A la Madona da la Sciriœura dol inverno a semm da fœura ma s'al fioca o al tira vent quaranta dì a semm anmò dent". (detto lombardo)

"Se ghe xè sołe a Candelora, del inverno semo fòra; se piove e tira vento, del inverno semo drento". (detto padovano)

"A la Candlera n'ora ‘ntera, mesa a la matin, mesa a la se(I)ra" (detto piemontese)

"Se la candeila a fa cer, n'aut inver". (detto piemontese)

"Al dé dl'Inzariôla, o ch'al naiva o ch'al piôva dal invêren a sän fòra, mo s'ai é al suladèl a in arän anc pr un mṡarèl". (detto bolognese)

"Pella 'Andelòra se piove o se gragnola dell'inverno siamo fora, ma se è sole o solicello, siamo ancora nell'inverno". (detto toscano)

“Candelora piova e Bora, del’inverno semo fora, Candelora sol el vento del’inverno semo dentro”. (detto triestino)

“Te la Candelora la vernata è ssuta fora, ma ci la sai cuntare nc’e’ nu bbonu quarantale”. (detto salentino)

"A Cannëlôrë, ci non nevëchë e non chiovë, a Vërnët non è fôrë". (detto pugliese)

"A maronna r' a Cann'lora, meglij a bré u lup' ca u sol'". (detto avellinese)

Nel resto del mondo è il Giorno della marmotta

Si tratta di una tradizionale ricorrenza americana, resa popolare in tutto il mondo dal film del 1993 "Ricomincio da capo" con Bill Murray. Oggi, martedì 2 febbraio 2022, si celebra negli Usa il Groundhog Day, ossia la "Giornata della marmotta", un evento popolare che raccoglie migliaia di numerosi e devoti cultori che, anche quest'anno si sono radunati in massa per conoscere le sorti dell'inverno.

Sì perché il Groundhog Day è strettamente legato alla stagione più fredda dell'anno. La mattina del 2 febbraio, alle 7,20 (13,20 in Italia) a Punxsutawney, in Pennsylvania, viene fatta uscire dalla sua tana una marmotta chiamata Phil. La narrazione popolare di questo evento vuole che se quest'ultima vede la sua ombra e rientra nella sua tana, perché la giornata è soleggiata, l’inverno durerà altre sei settimane. Se invece rimane fuori, perché non vede l’ombra, l’inverno finirà prima. Rullo di tamburi, quest'anno Phil si è spaventato alla vista della sua ombra, segnale che la stagione invernale durerà ancora per diverso tempo.

Ovviamente dietro a questa ricorrenza non c'è alcuna logica scientifica, eppure l'evento è talmente tanto sentito in America che centinaia di persone accorrono per vedere la possibile uscita della marmotta. La migliore spiegazione della tradizione del "Giorno della marmotta" rimane quella data dallo stesso Phil Connors, il protagonista di "Ricomincio da capo" interpretato da Bill Murray:

"Una volta l’anno tutti gli occhi della nazione si rivolgono verso questo ridente centro della Pennsylvania, in attesa della marmotta prodigio. Sto parlando di Punxsutawney Phil, il più famoso meteorologo del mondo, un vero maestro. Secondo la leggenda sa predire l’arrivo di una primavera precoce. La domanda fondamentale che dobbiamo farci oggi è se Phil fischierà la fortuna. Ogni anno è la stessa pantomima, il sindaco picchia la porta con il suo bastone, tirano fuori il grosso topo, parlano con lui e il topone risponde. [Il sindaco annuncia che Phil la marmotta ha visto la sua ombra e quindi l’inverno sarà ancora lungo] Questo è un momento in cui la televisione non riesce a catturare l’acuta emozione di un grosso scoiattolo che prevede il tempo. Sono felicissimo di esserne testimone. Da Punxsutawney vi saluta Phil Connors, ciao ciao".

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali