Attualità
Il piano su Telegram

I No vax come il Grinch: ora sono convinti di riuscire a sabotare anche il Natale

Non consumare più nulla, vivi ritirato, se ti serve qualcosa barattalo... accarezzando così il "sogno" di paralizzare i consumi e l'economia.

I No vax come il Grinch: ora sono convinti di riuscire a sabotare anche il Natale
Attualità 26 Novembre 2021 ore 13:40

Altro che Grinch, meglio del Grinch. Azzoppati ma sempre battaglieri - ancor più inferociti a seguito della stretta del governo Draghi con il varo del Super pass - nelle chat di Telegram il popolo dei No vax si organizza nuovamente, per il diciassettesimo sabato consecutivo, per protestare in tutta Italia contro il certificato verde. Ma ecco balenare nuove idee creative per attaccare il sistema: sabotare il Natale. Del resto la maggioranza dei governatori di Regione si è esposta per chiedere maglie più strette per i No vax, al fine di tutelare (oltre alla salute pubblica) anche l'economia dei propri territori, soprattutto in vista delle festività. A far storcere il naso ai rivoltosi anche i negozianti che hanno fatto presente i danni di affluenza che i loro esercizi commerciali, siti nelle maggiori città italiane, subiscono puntualmente nei weekend a causa delle manifestazioni.

Ecco quindi il progetto di vendetta (che pare più un autosabotaggio, ma se piace...): non consumare più nulla, vivi ritirato, se ti serve qualcosa barattalo, e via discorrendo. Accarezzando così il "sogno" di paralizzare i consumi e l'economia.

Il nuovo piano dei No vax: sabotare il Natale e i consumi

Le direttive da seguire prima e durante le feste stando al masterplan:

"Ricicla o baratta i regali; acquista solo lo stretto necessario; niente supermercati né internet, solo negozietti; sciopera, prendi ferie o assentati dal lavoro; paga solo in contanti; non giocare al Lotto e al Gratta e Vinci; resta a casa, non fare benzina".

Una pacchia, insomma...Spiace rompere le uova nel paniere ma prima di abbracciare una vita di stenti potrebbe essere utile fare i conti con la statistica. Calcolando che oltre l'80% degli aventi diritto in Italia si è vaccinato, anche per godere delle piccole gioie quotidiane - pranzi di Natale compresi - il progetto in stile Grinch rischia di infrangersi contro lo scoglio della minoranza numerica.

Ciò che invece influisce (e non soltanto sull'economia) sono le manifestazioni di piazza che domani, sabato 27 dicembre 2021, torneranno puntuali nelle principali città e, con i contagi in aumento, rischiano di trasformarsi in pericolosi focolai, come già visto a Trieste. 

Nel film con Jim Carrey, alla fine, il Grinch, dopo aver rubato i doni, capisce il significato della festa, li restituisce e si lascia contagiare dallo spirito del Natale. Succederà così anche stavolta?