Attualità
Provocatori come sempre

I Måneskin si sono sposati (in occasione del lancio del nuovo album "Rush!")

Tanti gli ospiti vip da Fedez a Machine Gun Kelly, passando per il calciatore Dybala. A celebrare la funzione un prete d'eccezione: Alessandro Michele, ex direttore artistico di Gucci

I Måneskin si sono sposati (in occasione del lancio del nuovo album "Rush!")
Attualità 20 Gennaio 2023 ore 13:41

Il 2023 si prepara ad essere, ancora una volta, l'anno dei Måneskin: la rock band romana, divenuto ora fenomeno internazionale, ha finalmente pubblicato il suo nuovo album, dal titolo "Rush!", progetto che contiene al suo interno anche le precedenti hit SupermodelThe Loneliest e la recentissima Gossip con Tom Morello. Per l'occasione, Damiano & Co hanno scelto di celebrare il lancio del disco a loro modo, provocatori come sempre... sposandosi a Roma nella scenografica location di Palazzo Brancaccio. Tantissimi gli ospiti vip che hanno partecipato all'evento, con tanto di un prete d'eccezione.

Fuori "Rush!", il nuovo album dei Måneskin

Dopo l'exploit a Sanremo 2021 e al successivo Eurovision che li ha consacrati a livello internazionale, con concerti in ogni parte del mondo, i Måneskin vogliono conquistarsi anche il 2023. A poche settimane dall'inizio dell'anno, infatti, il gruppo rock di Roma ha rilasciato "Rush!", nuovo album ufficiale.

La cover dell'album

L'ultimo disco della popolare rock band è composto da 17 tracce, tra cui le recentissime hit MammamiaSupermodelThe LoneliestLa FineGossip con Tom Morello, chitarrista dei Rage Against the Machine, Audioslave, e per un certo periodo della E Street Band di Bruce Springsteen. "Rush!" rappresenta il terzo progetto realizzato da Damiano, Victoria, Ethan e Thomas. Nel 2018 era stato rilasciato l'album di debutto della band dal titolo "Il ballo delle incertezze", mentre nel 2021 era stato pubblicato "Teatro d'Ira vol.1", disco che ha catapultato il gruppo italiano ai vertici delle classifiche nazionali e non solo.

Con "Rush!" i Måneskin torneranno on the road per il loro tour nel 2023, concerti organizzati ovunque nel mondo, ma che riguarderanno anche diverse città anche in Italia.

Ecco la tracklist ufficiale di "Rush!":

  1. Own my mind
  2. Gossip feat. Tom Morello
  3. Timezone
  4. Bla Bla Bla
  5. Baby Said
  6. Gasoline
  7. Feel
  8. Don’t Wanna Sleep
  9. Kool Kids
  10. If Not for You
  11. Read Your Diary
  12. Mark Chapman
  13. La Fine
  14. Il Dono della Vita
  15. Mammamia
  16. Supermodel
  17. The Loneliest

Per l'occasione si sono... sposati

Come celebrare però la pubblicazione del nuovo album se non con un evento in grande stile? I Måneskin, per l'occasione, provocatori come sempre, hanno deciso di... sposarsi.

Il loro matrimonio si è celebrato ieri sera, giovedì 19 gennaio 2023, a Palazzo Brancaccio a Roma: tutti e quattro vestiti di bianco, ognuno con un mazzo di fiori rossi, per dirsi sì.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Spotify (@spotify)

Mentre Damiano e Thomas hanno indossato uno smoking, Victoria e Ethan (il batterista) hanno invece sfoggiato un abito da sposa con tanto di velo. I quattro membri della band si sono giurati "unione" eterna nel nome del rock and roll, suggellando il loro amore con un bacio.

Tantissimi gli ospiti vip che hanno partecipato all'evento: da Baz Luhrmann, a Fedez e Manuel Agnelli, passando per Machine Gun Kelly.

Hanno presenziato al matrimonio dei Måneskin anche Dybala, Sabrina Impacciatore, Paolo Sorrentino, Fletcher Donohue, Benedetta Porcaroli, Cathy La Torre, Floria Sigismondi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ORIANA (@orianasabatini)

A celebrare la funzione in inglese, con tanto di libriccino di rito con il testo delle promesse scambiate, un prete d'eccezione: Alessandro Michele, ex direttore artistico di Gucci.

"Il primo matrimonio poligamo del rock and roll di tutti i tempi" hanno dichiarato i Måneskin al termine della cerimonia.

Måneskin, due stroncature eccellenti

La pubblicazione del nuovo album dei Måneskin, tuttavia, è stata in qualche modo rovinata in questi ultimi giorni da due stroncature eccellenti.

La prima dal maestro Uto Ughi, che presentando il suo nuovo programma di concerti non ha usato giri di parole:

"I Måneskin sono un insulto alla cultura e all'arte. Non ce l'ho particolarmente con i Måneskin, ogni genere ha il diritto di esistere, però quando fanno musica e non urlano e basta".

Alle parole del grande violinista italiano è seguito un durissimo attacco della prestigiosa rivista statunitense The Atlantic attraverso un editoriale firmato da Spencer Kornhaber il cui titolo già dice molto: "Questa è la rock band che dovrebbe salvare il Rock and Roll?".

Kornhaber fa a pezzi l'ultimo album "Rush!", le cui canzoni, a suo dire, sarebbero "chiaramente riciclate e sfacciatamente mediocri". Dimostrando "con forza come in realtà il fascino della band non sia la loro musica". L'idea del gruppo "che accende una guerra culturale tra rock e pop sembra tragica nella migliore delle ipotesi", mentre gli stessi testi sembrano "timidi tentativi di scioccare e provocare fastidio". La "rivoluzione musicale" evocata da tanti osservatori e fan a suo giudizio non starebbe da nessuna parte.

Seguici sui nostri canali