Attualità
VISITA UFFICIALE

Figliuolo dal Piemonte: "Dose booster a 4 mesi dal 10 gennaio, screening nelle scuole e Novavax"

Il piano anti-variante Omicron del generale: "Molto più contagiosa rispetto alla Delta", ma arginare la quarta ondata del Covid è possibile.

Figliuolo dal Piemonte: "Dose booster a 4 mesi dal 10 gennaio, screening nelle scuole e Novavax"
Attualità 27 Dicembre 2021 ore 14:39

Visita ufficiale in Piemonte, questa mattina, lunedì 27 dicembre 2021. per il generale Francesco Figliuolo. Il commissario straordinario per l'emergenza Covid dalla sua regione di residenza ha svelato il suo piano "segreto" per arginare la corsa della variante Omicron.

Tre gli ingredienti del piano: dose booster a 4 mesi dal 10 gennaio, screening nelle scuole e Novavax, il vaccino non a mRna che si spera possa vincere le riserve dei No vax, molti dei quali sono ormai sempre più spaventati dalla prospettiva di essere contagiati e affrontare la malattia senza alcuna protezione.

Il Generale Figliuolo in Piemonte

Il Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19, generale Francesco Figliuolo, si trova oggi, lunedì 27 dicembre 2021, in visita in Piemonte. Alle ore 9.45 ha visitato l’hub vaccinale della Caserma Vian di Cuneo presso il 2° Reggimento Alpini, dove ad accompagnarlo c'era, oltre alle autorità locali, anche il presidente della Regione Alberto Cirio.

Alle ore 12, poi, il trasferimento a Torino all’hub vaccinale per bambini della Fondazione Compagnia di San Paolo  e alle ore 13 all’hub vaccinale del Sermig Arsenale della Pace (in piazza Borgo Dora).

"Dose booster a quattro mesi"

"Oggi - riferisce Figliuolo in visita all’hub vaccinale della caserma Vian di Cuneo - apriamo alla fascia 16-17anni, poi dal 10 gennaio si partirà con la terza dose a quattro mesi. Stiamo correndo per cercare di arginare la variante Omicron e dobbiamo continuare".

"La Omicron - prosegue - è molto più contagiosa rispetto alla Delta, fortunatamente per ora non si stanno avendo evidenze cliniche di gravità, però è chiaro che chi ha fatto la vaccinazione completa e soprattutto chi ha fatto il booster è molto coperto rispetto alla Omicron. Non vediamo per ora in persone che hanno fatto il booster ospedalizzazioni o effetti nefasti".

Il nuovo vaccino Novavax e screening nelle scuole

Il Generale Figliuolo si è detto preoccupato soprattutto per i 5 milioni e 750 mila italiani che non hanno ancora ricevuto alcuna dose.

E, a tal proposito, si espresso anche in merito al nuovo vaccino Novavax, siero "bio" a base di proteine ricombinanti che contengono nanoparticelle e che utilizza un agente patogeno per stimolare la risposta immunitaria (la stessa tecnica che ha permesso di realizzare i vaccini per l'epatite B e la meningite):

"Speriamo abbia appeal verso chi non vuole immunizzarsi". 

Infine uno sguardo anche al mondo della scuola. Figliuolo si è detto pronto ad avviare screening negli istituti scolastici:

"Ogni Regione metterà a punto un dispositivo e grazie alla grande disponibilità del ministro alla Difesa Guerini avremo il supporto dei team e dei laboratori militari".

Per quanto concerne il problema mascherine nelle scuole:

"Il governo – ha sottolineato il commissario – ha stanziato 5milioni di euro che saranno impiegati per l'acquisto di mascherine Ffp2 da distribuire a chi svolge attività scolastiche e didattiche a favore dell'infanzia, e a chi è a contatto con alunni esonerati dall'obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie".