Attualità
Un'uscita fuoriluogo

Fedez e quella frase su Emanuela Orlandi: "Non l'hanno mai trovata". La sua battuta fa infuriare il Web

Sulle parole del rapper milanese è arrivata anche la risposta di Pietro Orlandi, fratello della 15enne scomparsa quarant'anni fa

Attualità 25 Gennaio 2023 ore 10:06

I commenti sotto al video su YouTube e i successivi post sugli altri social media non gliela lasciano passare. La battuta di Fedez su Emanuela Orlandi, la ragazza scomparsa il 22 giugno 1983 a Roma, pronunciata proprio all'inizio della puntata del suo podcast "Muschio Selvaggio" con ospite il giornalista Gianluigi Nuzzi, ha fatto completamente infuriare il Web:

"Innanzitutto possiamo dire? Non l'hanno mai trovata".

Sull'uscita fuori luogo del rapper milanese, poi, si è espresso anche Pietro Orlandi, fratello di Emanuela, che ha voluto stemperare la situazione:

"Mi è dispiaciuto, ma credo che si tratti semplicemente di un momento di immaturità".

La battuta di Fedez su Emanuela Orlandi

Fedez, ancora una volta, nell'occhio del ciclone. Il rapper milanese, marito dell'imprenditrice digitale Chiara Ferragni, considerata la sua altissima esposizione mediatica, è continuamente tartassato dall'opinione pubblica, soprattutto sul Web, per ogni minimo dettaglio, che sia un suo parere personale, un suo comportamento o, come in questo caso, uno strafalcione pronunciato in diretta.

La sua recente gaffe è avvenuta durante l'ultima puntata del suo podcast "Muschio Selvaggio", diretto con l'amico influencer Luis Sal e con ospite il giornalista Gianluigi Nuzzi, esperto dei segreti del Vaticano. Proprio all'inizio dell'episodio, appena introdotto il tema relativo alla scomparsa di Emanuela Orlandi, ragazza di 15 anni sparita il 22 giugno 1983 a Roma, Fedez si è lasciato andare ad una battuta non particolarmente felice:

Il Web non lo perdona

"Innanzitutto possiamo dire? Non l'hanno mai trovata".

Sono state queste le parole pronunciate da Fedez e accompagnate da una grassa risata, nel mezzo dell'imbarazzo generale, con Luis leggermente scioccato da quanto appena detto e Gianluigi Nuzzi che cerca di recuperare in qualche modo la situazione sottolineando:

"Questo è black humor che è sideralmente antitetico rispetto a un giornalista. Però comunque ti veniva perché lui (Luis) ha detto incominciamo dall'ABC e quello è il fatto che non l'hanno trovata".

Il rapper milanese, a quel punto, ha tentato di salvarsi in corner facendo mea culpa e scusandosi per quanto appena pronunciato. La sua spiacevole battuta, tuttavia, non è passata per nulla inosservata, e anzi, è ancora visibile nell'episodio 111 di "Muschio Selvaggio" su YouTube.

Come affermato in apertura, le parole di Fedez su Emanuela Orlandi hanno fatto infuriare il Web che si è scatenato sotto ai commenti della puntata:

"Questa volta sei stato raccapricciante Fedez! Mi ha fatto venire i brividi questa puntata, non capisco se la tua è un enorme provocazione oppure effettivamente pensi di poter dire quello che vuoi".

"Fedez ma almeno una volta potresti comportarti in modo serio al posto di fare battutine veramente squallide soprattutto parlando di argomenti del genere?".

"Fedez dovrebbe scusarsi con la famiglia Orlandi. Se Emanuela fosse stata sua figlia riderebbe così incontenibilmente?".

"Fedez io ti ascolto da sempre, avevo 11 anni quando ho visto il tuo primo videoclip su YouTube. Ho visto tutti gli episodi di muschio selvaggio, ma con questa puntata hai veramente rasentato il ridicolo. Hai l’occasione e il privilegio di poter interloquire con menti davvero eccelse e riesci a buttare tutto in caciara, con interventi fuori luogo interrompendo le spiegazioni per essere costantemente al centro dell’attenzione".

Anche sugli altri social media, la solfa non è diversa. Questi alcuni dei commenti su Twitter, dove l'hashtag Fedez è entrato da poco nei trends della piattaforma:

Il fratello di Emanuela Orlandi risponde a Fedez

Pietro Orlandi

A distanza di breve tempo, dopo che la battuta di Fedez è diventata virale, è arrivata la risposta da parte di Pietro Orlandi, il fratello di Emanuela, intervistato dall'Ansa:

"In tanti anni ho dovuto subire comportamenti in malafede e cattivi ben peggiori di una risata non nata sicuramente con la volontà di offendere, o mancare di rispetto. Ovviamente mi è dispiaciuto.

Non capivo cosa ci fosse da ridere dicendo “non l’hanno trovata, la stanno ancora cercando” - Pietro Orlandi sottolinea in qualche modo la buona fede vista nel comportamento del rapper - Credo che si tratti semplicemente di un momento di immaturità, come quando da ragazzini poteva scappare una risata durante un funerale.

Credo che in questa vicenda che dura da quarant’anni vi siano atteggiamenti molto più gravi da parte di intere istituzioni che dovrebbero far indignare molto di più di una, seppur fuori luogo, risata".

Sparizione di Emanuela Orlandi: caso riaperto

A quarant'anni di distanza dalla scomparsa di Emanuela Orlandi, ragazzina di 15 anni sparita dal Vaticano il 22 giugno 1983, il caso è stato riaperto:

"Si è trattato di un atto dovuto – ha dichiarato il promotore Alessandro Diddi – Abbiamo quindi riaperto il fascicolo sulla sua scomparsa".

La decisione, a otto anni dalla chiusura delle indagini, è stata presa dalla Gendarmeria e dal promotore della giustizia Vaticana a seguito delle numerose denunce e istanze presentate dalla famiglia Orlandi. Ad accrescere l'attenzione mediatica sulla vicenda di Emanuela Orlandi è stata anche, nell'ultimo periodo, la serie tv di successo Vatican Girl che ha riacceso i fari sulla sparizione della 15enne.

Dal 20 ottobre dello scorso anno, le vie e le piazze di Roma sono state tappezzate di manifesti con la scomparsa di Emanuela Orlandi e il volto in primo piano della ragazza.

Seguici sui nostri canali