Attualità
LA SCIENZA IN LUTTO

E' morto Piero Angela, aveva 93 anni. Il figlio Alberto: “Buon viaggio papà”

Si è spento a Cagliari nella giornata di oggi, 13 agosto 2022.

E' morto Piero Angela, aveva 93 anni. Il figlio Alberto: “Buon viaggio papà”
Attualità 13 Agosto 2022 ore 13:00

Si è spento a Cagliari nella giornata di oggi, 13 agosto 2022, all'età di 93, Piero Angela, giornalista e divulgatore, grande volto della RAI. A darne notizia è stato il figlio, Alberto, che sulle sue pagine social ha scritto: "Buon viaggio papà". Il mondo della Scienza è in lutto.

Morto Piero Angela, aveva 93 anni: la sua vita

E' nato a Torino nel 1928 e ha vissuto gran parte della sua giovinezza all'ombra della Mole Antonelliana dove ha studiato e si è formato per diventare un giornalista.

Incominciò la carriera come cronista radiofonico, divenendo poi inviato e affermandosi successivamente come conduttore del telegiornale Rai.

Noto soprattutto come ideatore e presentatore di trasmissioni di divulgazione scientifica, con cui ha dato vita a un filone documentaristico della televisione italiana e anche di tantissimi saggi nelle librerie di tutta Italia:

"Nel cosmo alla ricerca della vita" (1980); "La macchina per pensare" (1983); "Oceani" (1991); "La sfida del secolo" (2006); "Perché dobbiamo fare più figli" (con L. Pinna, 2008); "A cosa serve la politica?" (2011); "Dietro le quinte della Storia. La vita quotidiana attraverso il tempo" (con A. Barbero, 2012); "Viaggio dentro la mente: conoscere il cervello per tenerlo in forma (2014); Tredici miliardi di anni". "Il romanzo dell'universo" (2015); "Gli occhi della Gioconda" (2016).  Nel 2017 ha pubblicato il libro autobiografico "Il mio lungo viaggio".

La sua carriera a Torino

Appassionato anche di musica e fine pianista, come riporta Prima Torino nel corso della sua carriera lavorativa ha lavorato tantissimo nel Centro di Produzione Rai di via Verdi a Torino. Qui ha realizzato, dallo studio TV1, diversi programmi di stampo scientifico, seguito da milioni di telespettatori e seguaci sui social, come "Quark", "Superquark", "Speciale Ulisse", "Superquark+". 

Negli anni passati ha ottenuto una lunga serie di riconoscimenti per il suo minuzioso e attento lavoro sulla scienza fatto conoscere al grande pubblico televisivo attraverso il piccolo schermo della RAI.

INTERVISTA A CHE TEMPO CHE FA DEL 2020:

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter