Attualità
TORNA IL SERENO

E' già Natale? Buone notizie (finalmente) per Paluani e Pernigotti: si riparte

Ieri, primo giorno di agosto, i lavoratori dell'azienda torinese sono tornati al lavoro e a Verona si riapre la produzione di pandori.

E' già Natale? Buone notizie (finalmente) per Paluani e Pernigotti: si riparte
Attualità 02 Agosto 2022 ore 17:09

E' l'estate più calda degli ultimi 60 anni, ma si inizia già a pensare al Natale e non solo nei "meme" ironici che iniziano già a scandire le tappe di avvicinamento al 25 dicembre. Ecco allora che, proprio in vista del Natale, buone notizie arrivano da due marchi storici che siamo abituati a vedere sulle nostre tavole e nelle nostre case.

E buone notizie arrivano evidentemente per i lavoratori e le loro famiglie.

E' già Natale? Buone notizie per Paluani e Pernigotti: si riparte

Andiamo con ordine. Come raccontato da Prima Cremona, Paluani, la storica azienda di pandori di Verona (al timone c'era l'ex presidente del Chievo Verona Luca Campedelli), è stata acquisita dalla Sperlari.

A sua azienda storica di caramelle e torroni è stata fondata nel 1836, con sede a Cremona attualmente è controllata dal gruppo tedesco Katjes.

Con la firma dal notaio (la Paluani a ottobre aveva chiesto il concordato preventivo per cercare di non “affondare” ed evitare in ogni modo il fallimento, mentre i lavoratori nel frattempo sono stati messi in cassa integrazione) ora dunque è tutto pronto per ripartire con la produzione di panettoni e pandori in vista delle prossime festività natalizie.

Paluani e  il Chievo, dopo tante delusioni torna il sorriso

La storica azienda dolciaria veronese, che quest'anno festeggia i 100 anni, stava vivendo un momento di vera crisi.

A causa del lockdown per il Covid, le vendite sono crollate e nel 2020 è stato registrato un fatturato di circa 30 milioni di euro.

Una situazione che era seguita al declino della squadra di calcio del Chievo Verona che era "sparita" dal calcio professionistico e che ha portato con sé un ammontare di 18 milioni di euro di debiti con il Fisco.

Natale, buone notizie anche dalla Pernigotti

Ma non solo Paluani. Buone notizie sono arrivate anche per un'altra storica azienda del settore. Ieri, 1 agosto 2022, come racconta Prima Alessandria sono tornati al lavoro i dipendenti della Pernigotti.

Lo hanno fatto dopo un anno di cassa integrazione i 56 dipendenti della Pernigotti di Novi Ligure, in provincia di Alessandria.

Il rientro è dovuto alla messa in pulizia dei macchinari che serviranno per la produzione natalizia dei prodotti dolciari.

All'orizzonte però qualche dubbio ancora

In realtà però per l'azienda piemontese la situazione non è del tutto fluida.

Proprio oggi era in programma un nuovo incontro al ministero del Lavoro in cui si farà il punto sulle trattative della cessione dell'azienda al fondo americano JP Morgan  in particolare alla Lynstone (che risale alla primavera scorsa) e della proroga della cassa integrazione per un altro anno.

Resta sullo sfondo un punto cruciale della vicenda industriale dell'azienda di Novi Ligure: cosa intende davvero fare la proprietà turca del marchio Pernigotti?

 

 

 

 

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter