prima torino

Da Saviano a Elena e Gino Cecchettin: chi c'è al Salone del libro di Torino 2024

Programma, eventi, novità e gli appuntamenti imperdibili al via dal 9 maggio 2024 nell'edizione più grande di sempre

Da Saviano a Elena e Gino Cecchettin: chi c'è al Salone del libro di Torino 2024
Pubblicato:
Aggiornato:

Al via, fra poche ore, uno degli eventi culturali più attesi dell’anno: il Salone del Libro di Torino con quasi 2mila eventi al Lingotto e 650 diffusi nel territorio, prenderà ufficialmente il via giovedì 9 maggio 2024. Sarà anche la prima edizione diretta da Annalena Benini e anche la più grande di sempre, con 137mila metri quadrati di superficie, 15mila posti a sedere in più all'Auditorium del Centro Congressi, oltre 800 stand, 51 sale e 180 laboratori.

Annalena Benini

Vediamo gli ospiti, gli eventi più attesi e tutti i dettagli per questo appuntamento di caratura nazionale.

Al via il Salone del Libro 2024

Vita immaginaria è il tema della XXXVI edizione, quel territorio sorprendente e misterioso che diventa una mappa possibile del futuro. Un omaggio alla vita immaginaria di cui scriveva Natalia Ginzburg, in tutte le sue forme: al suo modo creativo, malinconico, fiducioso e sempre nuovo di creare altri mondi e di farli incontrare, sperando perfino che qualcuno di essi possa diventare reale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Salone del Libro (@salonelibro)

Cosa non perdere dell'edizione 2024

Ecco i principali eventi da non perdere - selezionati dai colleghi di Prima Torino - fra gli appuntamenti della programmazione generale e gli incontri previsti dalle sette sezioni parallele, novità assoluta del Salone 2024.

Fra gli ospiti internazionali più attesi approderà alla 36esima edizione del Salone internazionale del Libro di Torino Salman Rushdie. Venerdì 10 maggio, in Auditorium, alle 18.30 in dialogo con Roberto Saviano, lo scrittore presenterà il suo nuovo libro "Coltello. Meditazioni dopo un tentato assassinio", dove per la prima volta fa rivivere gli eventi traumatici che l’hanno coinvolto nell’attentato del 12 agosto 2022.

Roberto Saviano

Super attesa anche la lectio inaugurale dall’americana Elizabeth Strout, Vincitrice del Premio Pulitzer per la raccolta di racconti Olive Kitteridge.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Salone del Libro (@salonelibro)

Giovedì 9 maggio, alle 14, in Sala Oro, terrà la lezione dal titolo "L’inizio molto lento della mia carriera molto veloce". Arriveranno a Torino anche le sorelle Amélie e Juliette Nothomb: venerdì 10 maggio, alle 15.45, in Sala Azzurra, con Nadia Terranova, parleranno dei rispettivi libri, "Psicopompo" e "Elogio del cavallo".

Domenica 12 maggio, invece, alle 16.15 in Sala Bianca, la scrittrice giapponese Murata Sayaka, per la prima volta in Italia, con Irene Graziosi, presenterà la sua ultima raccolta di racconti "Parti e omicidi", ambientata nella Tokyo di un futuro non ben precisato. A seguire, alle 18.30, in Sala Azzurra, ci sarà come ospite il premio Nobel Orhan Pamuk che presenterà, con Annachiara Sacchi, il suo libro "Ricordi di montagne lontane".

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Salone del Libro (@salonelibro)

Super attesi anche Don Winslow, che il 10 maggio, alle 19.30, presenterà l'ultimo romanzo della sua carriera "Città in rovine"e Nicolas Barreau, che ha promesso di svelare la sua identità proprio al Salone, il 10 maggio, alle 17.15.

Don Winslow

Gli ospiti italiani

Venerdì 10, alle 15, in Auditorium, invece, è atteso il professore Alessandro Barbero che racconterà, con Giuseppe Laterza, "La storia immaginaria".

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Salone del Libro (@salonelibro)


Sabato 11 maggio, alle 12.30, Gianni Morandi sarà in dialogo con Luciana Littizzetto, curatrice della sezione Leggerezza.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Salone del Libro (@salonelibro)

Sempre l’11 maggio, alle 14.30, Roberto Saviano presenterà "Noi due ci apparteniamo". Tra gli autori super attesi troviamo Zerocalcare, che sempre l’11 maggio alle 15.30, presenterà in Auditorium "Quando muori resta a me."

Zerocalcare

Domenica, alle 17, è in programma un altro incontro degno di nota: Fedez parlerà dell'importanza di supportare la cura della salute mentale dei più giovani in un dialogo aperto con il presidente nazionale dell'Ordine degli psicologi David Lazzari.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Salone del Libro (@salonelibro)

Sempre domenica 12 maggio, alle 17.15, per uno degli eventi più attesi del Salone, Elena Cecchettin sarà all’Arena Robinson Repubblica in occasione dell’evento "Davvero, non voglio"”, in cui si approfondirà il tema del patriarcato inconsapevole.

Elena Cecchettin

Come ospite ci sarà anche il padre di Giulia, Gino Cecchettin, che sempre domenica, alle 11, presenterà "Cara Giulia. Quello che ho imparato da mia figlia".

il testo della lettera di gino cecchettin
Gino Cecchettin

Sabato 11 maggio, invece, Selvaggia Lucarelli, alle 19.30, presenterà il suo libro "Il vaso di Pandoro".  Alessandro Baricco, lunedì 13 maggio, alle 20.45, al Teatro Carignano, chiuderà il Salone Off con la prima assoluta di Abel Concerto. Lo scrittore torinese salirà sul palco insieme a tre musicisti (Cesare Picco, Roberto Tarasco, Nicola Tescari) per leggere e “suonare” 7 capitoli del suo ultimo libro "Abel".

Gli spazi

Tornano gli spazi che da anni caratterizzano il Salone del Libro: i padiglioni 1, 2, 3, l'Oval di Lingotto Fiere, il Centro Congressi Lingotto e lo spazio Pista 500 di Pinacoteca Agnelli. Un’importante novità di quest’anno sarà il padiglione 4 costruito all’esterno: una scelta fatta per migliorare la fruibilità generale del Salone e dare maggiore visibilità alla programmazione del Bookstock. Il padiglione 4 sarà quindi uno spazio dedicato alla formazione, alla sperimentazione e allo scambio tra generazioni.

Macrotemi

Primo grande fil rouge della programmazione del Salone sarà una riflessione urgente su femminismo, violenza di genere, il ricordo di grandi donne del presente e del passato, e ancora, il ruolo e lo spazio delle donne nella società. Ne parleranno, tra gli altri: Giulio Cecchetin (come già accennato) Jennifer Guerra, Dacia Maraini, Viola Ardone, e Sabrina Efionayi, Daria Bignardi, Rebecca Makkai, Cathy La Torre. Verranno ricordate le donne del nostro passato con numerosi incontri come Michela Murgia, Natalia Ginzburg, Carla Lonzi, Goliarda Sapienza, Emily Dickinson e Virginia Woolf.

Michela Murgia

Il secondo grande tema, trasversale a tutto il programma del Salone, sarà lo sguardo sulla società e sul nostro presente. Ne parleranno, tra i tanti: Maurizio Molinari, Boris Belenkin, Fiamma Nirenstein, Najwan Darwish, Abdulrazak Gurnah, Luciano Canfora, Marco Travaglio, Paola Caridi, Gustavo Zagrebelsky e Amin Maalouf.

Salone Off

Il Salone Off, la grande festa del libro diffusa e inclusiva, raggiunge il traguardo dei vent’anni. La capillarità territoriale porterà nuovamente il Salone Off a espandersi a raggiera, partendo dalle Circoscrizioni di Torino, per raggiungere diversi comuni della Città Metropolitana e alcune città della Regione.

Il programma della XXXVI è consultabile integralmente sul sito www.salonelibro.it dal 12 aprile 2024.

I biglietti

Biglietto Intero:  14 euro + diritto di prevendita

Consente un singolo accesso in uno dei 5 giorni di manifestazione.

Abbonamento 5 giorni: 36 euro + diritto di prevendita

Consente un singolo accesso per ogni giorno di manifestazione.

Per vedere tutte le restati tipologie di biglietto (comitive, ridotti etc.) e procedere con l'acquisto online consultare il sito  

Come arrivare al Salone

Come arrivare

Metro: Fermata Lingotto (INGRESSO A e B)
A 6 minuti dalla stazione Porta Nuova e a 9 minuti dalla stazione Porta Susa.
Fermata Italia 61 (INGRESSO D)
Percorrendo la Promenade.

Treno: Stazione FS Lingotto (INGRESSO D)
Attraversando il sottopasso della stazione.

Bus: Linea 8 - fermata 912 Lingotto
(INGRESSO A e B)
Linea 8, 14, 41, 63, 63/, 74 - fermata 2603 Stazione Lingotto
(INGRESSO D)

Auto: Uscita Corso Unità d’Italia (INGRESSO C)
Seguire le indicazioni “Lingotto Fiere”.

Bici e monopattini privati: (INGRESSO A-B)
Parcheggio interno piazzale Nizza.

Bici e monopattini in sharing: (INGRESSO A-B)
Spazio esterno "dedicato" via Nizza 280.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali