Attualità
Crudeltà inaudita

Chiude due gattini in una scatola e li butta nella spazzatura, salvati dai netturbini

I due cuccioli sono già stati adottati.

Chiude due gattini in una scatola e li butta nella spazzatura, salvati dai netturbini
Attualità 20 Ottobre 2022 ore 18:09

Vi diciamo subito che è finita bene e che i gattini sono in buone mani. Ma è stata soltanto una buona dose di fortuna a salvare la vita a due cuccioli di gatto gettati nella spazzatura. Il responsabile del gesto crudele li aveva infilati in una scatola chiusa con lo scotch, intrappolandoli di fatto e condannandoli a una fine atroce.

Gattini gettati nella spazzatura salvati in extremis dai netturbini

Storia a lieto fine per dei gattini gettati nella spazzatura e trovati da due netturbini, a Livigno. Come racconta Prima LaValtellina il piano deprecabile per sbarazzarsi dei felini poteva costare la vita ai due cuccioli, salvati per un colpo di fortuna dagli operatori ecologici, molto attenti durante lo svolgimento del loro lavoro. A loro il merito di essersi accorti che tra quei sacchi neri c’era qualcosa oltre ai rifiuti.

La scatola di cartone era stata gettata nell’indifferenziato e proprio per questo è stata notata dai due operai che, non appena l'hanno presa in mano, hanno potuto constatare che non era vuota e che, anzi, conteneva qualcosa che si muoveva.

In buone mani

Le due bestiole, nate indicativamente da poco più di un mese, sono state quindi portate alla Stazione della Polizia Locale di Livigno e, successivamente, consegna alle volontarie dell’Enpa Provinciale.


Ed è proprio grazie all'impegno di queste ultime che le due creature sono state immediatamente adottate e per loro si prospetta un'esistenza al sicuro.

Tutto questo grazie allo scrupoloso e attento modo di lavorare degli operatori della Secam.

Tartarughe a bordo strada in una scatola

Questi gesti inqualificabili nei confronti degli animali continuano a perpetrarsi nonostante l'inasprimento delle conseguenze penali per chi li compie. Un altro caso emblematico, nei giorni scorsi, è quello delle 12 tartarughine - Testudo hemanni - trovate a San Donà di Piave, nel Veneziano, abbandonate vicino ai contenitori della raccolta differenziata.

Tartaruga recuperataCome racconta Prima Venezia, fondamentale è stata la segnalazione di un residente che ha permesso ai carabinieri di recuperare le testuggini.

Su disposizione della Procura di Venezia, gli esemplari sono stati affidati al “Centro di recupero fauna esotica, selvatica e tartarughe marine” di San Canzian D’Isonzo.

Seguici sui nostri canali