Attualità
Lancette avanti di un'ora

Cambio ora da solare a legale 2023: quando scatta e dove spostare le lancette

L'ora X √® nella notte tra il 25 e 26 marzo. Per sei mesi avremo giornate pi√Ļ lunghe e... risparmieremo

Cambio ora da solare a legale 2023: quando scatta e dove spostare le lancette
Attualità 09 Marzo 2023 ore 15:09

Ci siamo quasi. La primavera è alle porte ed è pronta a scattare l'ora legale. Ma quando dovremo tirare avanti le lancette dell'orologio di un'ora? Il momento fatidico sono le 2 della notte tra sabato 25 e domenica 26 marzo.

Cambio ora legale

Come tutti gli anni con l'arrivo della primavera torna l'ora legale. Dunque quella notte dormiremo un'ora in meno, ma in "cambio" potremo avere giornate pi√Ļ lunghe e luminose. Un bel vantaggio che riguarder√† anche i nostri portafogli. Gi√†, perch√© in tempi come questi di caro bollette poter accendere le luci di casa un'ora pi√Ļ tardi fa una bella differenza.

L'ora legale resterà in vigore sino alla notte tra il 29 e il 30 ottobre 2023, quando tornerà l'ora solare e poteremo indietro le lancette di un'ora.

Quanto si risparmia con l'ora legale

Come detto, dunque, sarà una bella notizia soprattutto per le nostre tasche. Ma quanto si risparmia con l'ora legale? Un aiuto per capirlo ci viene da uno studio effettuato da Terna, società che gestisce la rete di trasmissione nazionale. Lo scorso anno le stime hanno detto che con il cambio d'ora l'Italia risparmierà oltre 190 milioni di euro e avrà un minor consumo di energia elettrica pari a circa 420 milioni di kilowattora, che equivalgono al fabbisogno medio annuo di circa 150 mila famiglie. L'ora legale avrà anche un importante beneficio ambientale, quantificabile nella riduzione di circa 200 mila tonnellate di emissioni di anidride carbonica in atmosfera.

Abolire l'ora legale o l'ora solare?

Da qualche anno si parla di abolire l'ora legale (o l'ora solare) e di lasciare un orario unico per tutti.  Nel luglio del 2018 i Paesi del Nord Europa lo avevano infatti chiesto ufficialmente: Stati come la Norvegia e la Finlandia possono vantare giornate molto lunghe in estate, per cui anche l'orario unico può offrire molte ore di sole. Altri Stati dell'Europa del Sud, invece, come l'Italia e la Spagna, con lo spostamento delle lancette in avanti riescono ad avere un risparmio energetico importante.

La discussione all'interno della Commissione europea ha portato alla formulazione di diverse ipotesi, tra cui anche quella di dividere i Paesi del continente in blocchi, prevedendo un orario unico per tutto l'anno, con l'ora legale nei Paesi meridionali e l'ora solare in quelli settentrionali. A oggi però non è ancora stata presa alcuna decisione in tal senso.

Seguici sui nostri canali