Attualità
Passo storico

Bezos nello spazio: primo volo suborbitale di una compagnia privata

Partito dal deserto del Texas a bordo della navicella New Shepard: un viaggio durato poco più di 11 minuti che dà inizio all'era del turismo spaziale.

Attualità 21 Luglio 2021 ore 09:18

Jeff Bezos ce l'ha fatta, è andato nello spazio. Un viaggio extra atmosfera, partito dal deserto del Texas e durato poco più di 11 minuti, a bordo della navicella New Shepard in compagnia del fratello Mark, dell'ex pilota 82enne Wally Funk e dello studente di medicina Oliver Daemen, 18 anni. Insomma, Blue origin è realtà: Mr. Amazon ha portato a termine il primo volo suborbitale con equipaggio nella storia effettuato da una compagnia privata.

IL VIDEO DEL VIAGGIO SPAZIALE:


Jeff Bezos è andato nello spazio

"Il giorno più bello di sempre".

Sono state queste le parole pronunciate da Jeff Bezos, fondatore e proprietario di Amazon, a seguito dell'atterraggio della capsula New Shepard, navicella spaziale prodotta dalla Blue Origin, società attiva nei voli spaziali gestita per l'appunto dallo stesso Bezos.

L'ATTERRAGGIO - IL TWEET DI BLUE ORIGIN:

I compagni di Bezos nello spazio

Un viaggio durato poco più di 11 minuti, partito alle 15.10 dal deserto del Texas, nel giorno in cui il mondo ricorda il 52esimo anniversario dallo storico sbarco sulla luna dell'Apollo 11. Quella appena compiuta, avvenuta pochi giorni dopo il successo analogo ottenuto dalla Virgin Galactic con a bordo Richard Branson, è stata la prima missione organizzata da Blue Origin con equipaggio di esseri umani: un team composto tuttavia da persone prive di qualsiasi preparazione tecnica.

Oltre a Jeff Bezos, con lui, sono partiti per questo viaggio spaziale anche il fratello Mark e due persone che rappresentano due lontane generazioni: la prima è una donna, l'ex pilota 82enne Wally Funk che negli anni '70 aveva partecipato all'addestramento della Nasa, ma che non era mai partita alla volta dello spazio perché il suo programma era stato annullato. Il secondo è invece il 18enne studente di medicina Oliver Daemen, figlio del Ceo di Somerset Capital Partners Joes Daemen, unico passeggero ad aver pagato il biglietto per il viaggio e più giovane "astronauta" della storia.

L'EQUIPAGGIO:

I quattro viaggiatori hanno raggiunto la linea di Kármán, oltre il limite suborbitale, delimitato simbolicamente a 100 chilometri sopra la superficie terrestre. Gli "astronauti, nella capsula New Shepard hanno  sperimentato l’assenza di gravità, godendosi il panorama della curvatura terrestre.

ASSENZA DI GRAVITA' - IL VIDEO DENTRO ALLA NAVICELLA:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jeff Bezos (@jeffbezos)

Iniziata l'era del turismo spaziale

Quello di oggi, martedì 20 luglio 2021, rappresenta anche il primo volo commerciale con uomini a bordo per Blue Origin, che ha già comunicato di avere già altri clienti. Queste le parole di Ariane Cornell, direttore delle vendite dei voli umani della società di Jeff Bezos:

"Abbiamo intenzione di fare altri due voli quest'anno e molti altri in futuro. Abbiamo già una lista di clienti interessati".