MESSI FUORI USO

Autovelox abbattuti, l’elenco e la mappa (aggiornati) dei blitz di Fleximan: sono 53 in 12 regioni

Da gennaio si è scatenato un vero e proprio processo di emulazione

Autovelox abbattuti, l’elenco e la mappa (aggiornati) dei blitz di Fleximan: sono 53 in 12 regioni
Pubblicato:
Aggiornato:

Con il termine Fleximan si intendono ormai genericamente tutti coloro che da maggio 2023 a oggi hanno abbattuto autovelox in diverse regioni italiane.

Non si tratta quindi evidentemente di una singola persona.

Autovelox abbattuti: dal Veneto al Piemonte

Non là dove tutto è iniziato (ovvero in provincia di Rovigo, Veneto), bensì ad Asti (Piemonte) una telecamera per esempio ha immortalato due incappucciati mentre tagliavano col flessibile un autovelox: è l'unico filmato in cui "Fleximan" viene ripreso in azione.

 

Allo stesso modo, non è implausibile pensare che siano due o anche di più i responsabili degli altri 7 abbattimenti lungo un'area di 50 chilometri nel Rodigino, dove tutto è cominciato.

Dopo l'estate, si è cominciato a usare il termine "Fleximan" anche per tutti gli altri abbattitori di autovelox spuntati in altre province del Veneto e in tutte le altre regioni.

Ad oggi, sono 53 in totale i blitz messi a segno in 12 regioni: dopo il Veneto (17), la Lombardia (9), il Piemonte (3), l'Emilia Romagna (13), persino la Puglia (2) e per ultime Liguria (3), Trentino (1), Marche (1), Calabria (1), Umbria (1), Abruzzo (1), Lazio (1).

Finora solo quattro sabotatori sono stati individuati: uno è il "Fleximan piemontese" entrato in azione nel Verbano-Cusio-Ossola, era un 55enne che ha scassato due "velobox", l'altro nel Cadore veneto, in provincia di Belluno, in questo caso è stato un giovane a sbullonare un altro "velobox" a Santo Stefano sulla stessa strada per altro dove Angelika Hutter la scorsa estate travolse a tutta velocità una famigliola veneziana in vacanza. Infine, dieci giorni dopo il colpo in Puglia del 21 gennaio, i Carabinieri hanno denunciato due giovani del posto, che avevano tranciato i cavi di un "photored".

L’elenco (aggiornato) dei colpi di Fleximan

L'elenco completo (più avanti la mappa e alla fine i singoli casi):

  1. 19 maggio 2023, provincia di Rovigo (Veneto): Bosaro, Statale 16
  2. 29 maggio 2023, provincia di Rovigo (Veneto): Giacciano con Baruchella, Strada regionale 482
  3. 19 luglio 2023, provincia di Rovigo (Veneto): Bosaro, Statale 16 (sull’impianto ripristinato)
  4. 6 agosto 2023, provincia di Rovigo (Veneto): Taglio di Po, Strada provinciale 46, frazione di Mazzorno Destro
  5. 9 agosto 2023, provincia di Padova (Veneto): Cadoneghe, Strada regionale 307
  6. 9 agosto 2023, provincia di Bergamo (Lombardia): Bonate Sotto, tangenziale di Bergamo
  7. 2 novembre 2023, provincia di Rovigo (Veneto): Giacciano con Baruchella, Strada regionale 482 (seconda volta)
  8. 12 novembre 2023, provincia del Verbano-Cusio-Ossola (Piemonte): Druogno, Statale 337
  9. 25 dicembre 2023, provincia di Rovigo (Veneto): Corbola, Strada regionale 495, all'incrocio con via Garzara
  10. 25 dicembre 2023, provincia di Rovigo (Veneto): Taglio di Po (seconda volta)
  11. 25 dicembre 2023, provincia di Asti (Piemonte): Asti, Statale 231, tangenziale fra le uscite di corso Savona e corso Alessandria
  12. 3 gennaio 2024, provincia di Rovigo (Veneto): Rosolina, Statale Romea
  13. 10 gennaio 2024, provincia di Belluno (Veneto): Colle Santa Lucia, passo Giau
  14. 13 gennaio 2024, provincia di Cremona (Lombardia): Martignana di Po, Statale Asolana
  15. 13 gennaio 2024, provincia di Reggio Emilia (Emilia Romagna): Gualtieri, frazione Pieve Saliceto, Strada provinciale Cispadana
  16. 14 gennaio 2024, provincia di Reggio Emilia (Emilia Romagna): San Bernardino di Novellara, Strada provinciale 81
  17. 19 gennaio 2024, provincia di Treviso (Veneto): Riese Pio X, Strada provinciale 667
  18. 20 gennaio 2024, provincia di Padova (Veneto): Carceri, Strada regionale 10Var
  19. 21 gennaio 2024, provincia di Bergamo (Lombardia): Albano Sant’Alessandro, Statale 42
  20. 23 gennaio 2024, provincia di Padova (Veneto): Villa del Conte, Strada provinciale 46
  21. 24 gennaio 2024, provincia di Lecce (Puglia): Ruffano, Statale 476
  22. 26 gennaio 2024, provincia di Ravenna (Emilia Romagna): Ravenna, via Dismano, all’altezza di Osteria, verso San Zaccaria
  23. 27 gennaio 2024, provincia di Ravenna (Emilia Romagna): Castel Bolognese, frazione Borello, all’altezza dell’incrocio con via Rio Sanguinario e via Paoline Lesina
  24. 27 gennaio, provincia di Modena (Emilia Romagna): Carpi, via Cavata
  25. 27 gennaio, provincia di Reggio Emilia (Emilia Romagna): Correggio, via Modena
  26. 27 gennaio 2024, provincia di La Spezia (Liguria): Vezzano Ligure, un autovelox abbattuto a Bottagna, sulla strada statale 330 di Buonviaggio, e un secondo nella vicina località di Piano di Valeriano lungo la strada provinciale 10 della Val di Vara
  27. 28 gennaio 2024, provincia di Mantova (Lombardia): Guidizzolo, qualcuno ha segato un autovelox e lo ha gettato nel canale.
  28. 28 gennaio 2024, provincia di Bergamo (Lombardia): a Mapello Fleximan ha cambiato obiettivo, distruggendo un semaforo "rosso-stop".
  29. 28 gennaio 2024, provincia di La Spezia (Liguria): Bolano, tranciato l'autovelox di Ceparana, dove vige il limite dei 50 e 40 chilometri orari.
  30. 29 gennaio 2024, provincia di Belluno (Veneto): Santo Stefano di Cadore, via Udine
  31. 29 gennaio 2024, provincia di Como (Lombardia): Capiano Intimano, via per Senna
  32. 30 gennaio 2024, provincia di Rovigo (Veneto): Adria, via Curicchi
  33. 30 gennaio 2024, provincia di Ravenna (Emilia Romagna): Faenza, in viale Elio Assirelli, nella circonvallazione cittadina in corsia sud, direzione di marcia Bologna-Forlì, poco prima della deviazione per Santa Lucia
  34. 30 gennaio 2024, provincia di Modena (Emilia Romagna): Carpi, via Cattani
  35. 30 gennaio 2024, provincia di Trento (Trentino Alto Adige): Nogaredo, Strada provinciale Destra Adige, frazione Brancolino
  36. 31 gennaio 2024, provincia di Ancona (Marche): Santa Maria Nuova, località Pradellona, strada provinciale 3 Valmusone
  37. 4 febbraio 2024, provincia di Padova (Veneto): Albignasego, via Foscolo
  38. 4 febbraio 2024, provincia di Monza e Brianza (Lombardia): Busnago, via Italia
  39. 4 febbraio 2024, provincia di Reggio Calabria (Calabria): Palmi, Statale 18
  40. 5 febbraio 2024, provincia di Rimini (Emilia Romagna): Poggio Torriana, sulla Santarcangiolese
  41. 6 febbraio 2024, provincia di Bologna (Emilia Romagna): Castenaso, via XXI ottobre
  42. 6 febbraio 2024, provincia di Perugia (Umbria): Spoleto, sulla SS3 Flaminia
  43. 6 febbraio 2024, provincia di Roma (Lazio): Pomezia, via Gronchi
  44. 7 febbraio 2024, provincia di Ravenna (Emilia Romagna): frazione Sant’Alberto di Ravenna sulla provinciale 24
  45. 8 febbraio 2024, provincia di Belluno (Veneto): Santo Stefano di Cadore, via Udine
  46. 9 febbraio 2024, provincia di Teramo (Abruzzo): Giulianova, località Colleranesco
  47. 15 febbraio 2024, provincia di Ravenna (Emilia Romagna): Godo, via Monaldina
  48. 17 febbraio 2024, provincia di Torino (Piemonte): Ivrea, Statale 26
  49. 17 febbraio 2024, provincia di Bari (Puglia): Sannicandro, circonvallazione cittadina all’altezza dello svincolo per Bitetto
  50. 19 febbraio 2024, provincia di Rimini (Emilia Romagna): Rimini, via Pettini
  51. 19 febbraio 2024, provincia di Imperia (Liguria): Taggia, Superstrada, 50 metri dopo il ponte ferroviario
  52. 20 febbraio 2024, provincia di Milano (Lombardia): Buccinasco
  53. 21 febbraio 2024, provincia di Mantova (Lombardia): Asola, strada provinciale 2

(in coda tutti i singoli casi nel dettaglio)

Processo di emulazione scattato da gennaio 2024

Secondo noi solo da gennaio 2024 si può però parlare di vera e propria emulazione.

Fino a novembre, oltre alla serie di Rovigo, c'erano stati solo altri due episodi, ma probabilmente slegati dal contesto: uno sulla tangenziale di Bergamo, in Lombardia, dove un autovelox era stato smantellato e portato via, un altro a Druogno, nel Verbano-Cusio Ossola (Piemonte). Quest'ultimo per altro è finora l'unico episodio per il quale è stato accertato il colpevole: un 55enne dello stesso paese che però non ha usato il flessibile, anche perché non ha messo fuori uso autovelox con telecamere funzionanti installati su pali, ma ha semplicemente abbattuto due di quegli "scatolotti" arancioni vuoti (i cosiddetti "velobox") che servono solo come deterrente per spaventare gli automobilisti dal piede pesante.

La notte di Natale 2023, oltre al Fleximan "originale" entrato in azione di nuovo a Rovigo, nelle stesse ore sulla tangenziale di Asti (Piemonte) avveniva la stessa cosa. Una coincidenza o si è trattato di un emulo che si è ispirato ai 6 abbattimenti precedenti in Veneto? Impossibile saperlo.

Quel che è certo è che da gennaio si sono letteralmente "aperte le gabbie", in particolare dopo lo scenografico video in cui i due Fleximan di Asti mettono a segno in mezzo alle scintille il loro per altro ultimo colpo: il filmato si riferisce alla notte di Natale ma è diventato virale in Rete a inizio 2024.

Nel solo mese di gennaio si è registrata una raffica di episodi: sempre il Veneto a far la parte del "leone" (si fa per dire), ma anche Lombardia ed Emilia. A queste s'è poi aggiunta anche la Puglia e la Liguria.

(in coda tutti i singoli casi)

Cosa rischiano i "Fleximan" e coloro che li sostengono

Che cosa rischiano i vari "Fleximan" dal punto di vista penale ve lo abbiamo già spiegato qui.

E non è esattamente uno scherzo. Ma rischia anche chi considera gli abbattimenti azioni di disobbedienza civile "virtuosi" tanto da esplicitare il proprio sostegno sui social: può essere considerata "apologia di reato", un reato vero e proprio appunto, disciplinato dall'articolo 414, comma 3, del codice penale, che punisce chiunque istiga pubblicamente con la reclusione da uno a cinque anni (pena aumentata se il fatto è commesso attraverso strumenti informatici o telematici).

E mentre spuntano anche meme e video ironici che parlano del fenomeno Fleximan, rimane molto sottile il confine fra la satira e il cattivo gusto che rischia pure di bussare alla soglia dell'apologia di reato.

Un esempio francamente eccessivo, è per esempio questa performance del trio comico "I Gemelli di Guidonia":

Sempre sul tema dell'apologia di reato, il carnevale a Venezia:

La mappa (aggiornata) dei colpi di Fleximan

Ed ecco anche la mappa interattiva aggiornata dei colpi di Fleximan.

I singoli casi

  • 21 febbraio 2024, provincia di Mantova (Lombardia): Asola, strada provinciale 2

LEGGI: Fleximan è tornato nel Mantovano, abbattuto autovelox ad Asola


  • 20 febbraio 2024, provincia di Milano (Lombardia): Buccinasco

LEGGI: Abbattuti nella notte i quattro nuovi autovelox, l'ira del Comune: "i vandali non fermeranno i controlli"


  • 19 febbraio 2024, provincia di Rimini (Emilia Romagna): Rimini, via Pettini

Un velobox arancione è stato abbattuto sulla Marecchiese in direzione monte in corrispondenza di un attraversamento pedonale a raso, in un punto molto delicato per i pedoni.

  • 19 febbraio 2024, provincia di Imperia (Liguria): Taggia, Superstrada, 50 metri dopo il ponte ferroviario

Un’apparecchiatura “Velo Ok” è stata trovata sradicata dalla sue sede. Si trovava sulla superstrada di Taggia circa 50 metri dopo il ponte ferroviario. Fleximan o un'auto fuori controllo che l'ha trvolta? Impossibile a dirsi.


  • 17 febbraio 2024, provincia di Torino (Piemonte): Ivrea, Statale 26

LEGGI: Fleximan in azione anche a Ivrea

  • 17 febbraio 2024, provincia di Bari (Puglia): Sannicandro, circonvallazione cittadina all’altezza dello svincolo per Bitetto

Un apparecchio elettronico per misurare la velocità è stato abbattuto alla periferia di Sannicandro di Bari: qualcuno ha deciso di tagliare il palo di una delle telecamere installate per controllare l'andamento del transito dei veicoli.


  • 15 febbraio 2024, provincia di Ravenna (Emilia Romagna): Godo, via Monaldina

Un altro autovelox abbattuto in Romagna (il quinto). E’ successo nella notte a Godo.


13 febbraio 2024 a Belluno (Veneto), lungo la statale 50, all'altezza di Salce, maschera di carnevale a bordo strada: per fortuna stavolta, solo una goliardata...

Ma la stessa cosa è successa anche a Olgiate Olona (nel Varesotto lombardo): un anonimo cittadino si è infatti travestito da colonnina arancione per il controllo della velocità, dispensando saluti agli automobilisti di passaggio e ovviamente invitandoli a rallentare.


  • 9 febbraio 2024, provincia di Teramo (Abruzzo): Giulianova, località Colleranesco

A Giulianova, nella località di Colleranesco, è stato trovato rovesciato a terra un dissuasore di velocità, installato da anni nella zona.


  • 7 febbraio 2024, provincia di Ravenna (Emilia Romagna): frazione Sant’Alberto di Ravenna sulla provinciale 24

Autovelox segato alla base con un flessibile sulla provinciale 24 che in quel tratto alle porte di Sant’Alberto prende il nome di via Mandriole.


  • 6 febbraio 2024, provincia di Bologna (Emilia Romagna): Castenaso, via XXI ottobre

Fleximan nella Bassa Bolognese, tra le pianure di Castenaso sulla via XXI ottobre che collega Castenaso alle terre di Budrio. L'autovelox non è stato né divelto né abbattuto, ma è stata danneggiata, probabilmente con un oggetto contundente, tutta la strumentazione interna di rilevazione della velocità oltre al vetro esterno.

  • 6 febbraio 2024, provincia di Perugia (Umbria): Spoleto, sulla SS3 Flaminia

Danneggiato l’autovelox sulla SS3 Flaminia in direzione Foligno-Spoleto all’altezza del bivio Eggi – Acquasparta – Santo Chiodo. E' accaduto nella notte alle ore 3.43, come riscontrato dalla Polizia Locale attraverso il servizio di alert collegato al sistema di alimentazione. La struttura di alluminio che sostiene il dispositivo è stata tagliata alla base, anche se, dai primi controlli, sembrano non essere stati danneggiati i cavi elettrici.

  • 6 febbraio 2024, provincia di Roma (Lazio): Pomezia, via Gronchi

Faceva multe per i veicoli che superavano i 60 chilometri orari in via Gronchi, una delle strade più pericolose di Pomezia verso Torvaianica. L'autovelox installato poche settimane fa è stato vandalizzato con una sostanza bianca, presumibilmente schiuma da barba o vernice. Ignoti l'hanno imbrattato di nascosto.


  • 5 febbraio 2024, provincia di Rimini (Emilia Romagna): Poggio Torriana, sulla Santarcangiolese

Ignoti hanno vandalizzato il Velo Ok installato sulla Santarcangiolese, di fronte al ristorante 'Da Gamboun'. Secondo quanto riportato dal Corriere Romagna, l'atto sarebbe stato compiuto da otto ragazzi. Il sindaco Ronny Raggini ha annunciato denuncia ai Carabinieri.


  • 4 febbraio 2024, provincia di Padova (Veneto): Albignasego, via Foscolo
  • 4 febbraio 2024, provincia di Monza e Brianza (Lombardia): Busnago, via Italia
  • 4 febbraio 2024, provincia di Reggio Calabria (Calabria): Palmi, Statale 18

Variazioni sul tema per tutti e tre gli ultimi episodi.

In Calabria il più significativo. Nelle prime ore di domenica 4 febbraio 2024, qualcuno ha dato fuoco all’autovelox sulla SS 18 tra Palmi e Gioia Tauro, contestato fin dall’installazione. La Calabria è la seconda Regione del Sud in cui compare un emulo di Fleximan, dopo la Puglia (dove sono stati comunque denunciati due giovani per aver messo fuori uso una telecamera, si tratta degli unici finora sorpresi insieme a un Fleximan piemontese smascherato nel Verbano e a uno beccato nella provincia veneta di Belluno).

Ecco lo sfogo del sindaco di Palmi, Giuseppe Ranuccio:

Nelle stesse ore, in Lombardia, un velobox è stato imbrattato con una bomboletta di spray verde fosforescente a Busnago, vicino a Vimercate (Mb). Sporcata la finestrella, sul lato del bidone arancione (privo di telecamere) anche la scritta "Fleximan".

Busnago, Brianza

Nello stesso Comune, a giugno, in un'altra via un altro velobox era stato abbattuto, e Busnago è stata anche teatro a inizio novembre di un altro vandalismo che ha avuto una certa eco: sul muro del cimitero erano comparse una serie di scritte contro il vaccino anti Covid firmate con la vernice rossa dai movimenti No Vax. Potrebbe trattarsi di una coincidenza o probabilmente della stessa mano: anche sull'asse interurbano di Bergamo, dove ad agosto era entrato in azione uno dei primi Fleximan, in territorio di Bonate Sotto, adesso i cartelli in corrispondenza dell'autovelox (che ancora non è stato ripristinato) recano il noto simbolo No vax con la W nel cerchio rosso.

LEGGI: Imbrattati gli autovelox in Brianza con la firma di Fleximan

E infine torniamo in Veneto, dove per altro tutto era cominciato ormai quasi un anno fa. E anche qui niente flessibile: dopo il fuoco e lo spray, stavolta ad Albignasego, nel Padovano, si sono accontentati semplicemente di abbattere uno dei soliti (generalmente innocui) bidoni arancioni detti "velobox".

LEGGI: Dopo Fleximan e Dossoman ora arriva Veloboxman: il "giustiziere" delle colonnine arancioni


Due episodi "fuori classifica" a Treviso e anche... in Svizzera

Nella notte tra giovedì 1 e venerdì 2 febbraio 2024 a Cappella Maggiore, piccolo centro da meno di cinquemila abitanti in provincia di Treviso, un trattore ha abbattuto cinque cartelli che segnalano il limite di velocità a 30 chilometri orari. Niente autovelox insomma, ma un tipo di vandalismo che ci va molto vicino.

LEGGI: Col trattore abbatte i cartelli del limite di velocità a 30 chilometri all'ora

Intanto un emulo di Fleximan nelle stesse ore sbarcava anche in Svizzera, nel Canton Ticino: cavi tagliati a Iragna, nell’arco di poche ore, per due radar che misurano la velocità. Poco tempo prima era accaduto a un altro autovelox sempre nella stessa zona della Svizzera in Val Mara.


  • 31 gennaio 2024, provincia di Ancona (Marche): Santa Maria Nuova, località Pradellona, strada provinciale 3 Valmusone

“Fucilate ai due vigili e a chi li comanda. A presto Fleximan”.

Questo il testo del messaggio appeso in settimana nelle Marche, in provincia di Ancona sull'autovelox in località Pradellona, nel comune di Santa Maria Nuova, lungo la strada provinciale 3 Valmusone. Il cartello è stato rimosso, ma ha fatto tanto discutere soprattutto per le minacce per niente velate rivolte all'amministrazione e alla polizia.

Santa Maria Nuova, strada provinciale 3

Il rilevatore di velocità di Santa Maria Nuova attivo dal 6 marzo 2023 si trova lungo la strada provinciale spesso teatro di incidenti anche mortali causati più delle volte da eccesso di velocità.

“Lungo il rettilineo le macchine sfrecciavano anche a velocità superiore ai 110 orari - ha spiegato il primo cittadino - è stata la prefettura stessa ad indicarci l'installazione”.

L’autovelox impostato col limite di 70 km/h fa registrare circa 20 multe al mese, il sindaco ha promesso che se sarà abbattuto, ne verrà installato uno nuovo.


  • 30 gennaio 2024, provincia di Rovigo (Veneto): Adria, via Curicchi

Arrivano a 9 i colpi di "Fleximan" a Rovigo, ma non è detto che si tratti della stessa mano. Chi ha innescato il fenomeno ormai nazionale usava il flessibile e abbatteva pali sui quali erano montate telecamere funzionanti, quest'ultimo emulo ha invece scassato due relativamente innocui "velobox" vuoti.

LEGGI: Abbattuto il velobox ad Adria, il sindaco: "Lo stiamo già sistemando"


  • 30 gennaio 2024, provincia di Ravenna (Emilia Romagna): Faenza, in viale Elio Assirelli, nella circonvallazione cittadina in corsia sud, direzione di marcia Bologna-Forlì, poco prima della deviazione per Santa Lucia

Terza incursione di Fleximan a Ravenna. E' vero che Rovigo non è lontana, ma non si sa se sia quello "originale" o un emulo. Quel che è certo è che usa la stessa tecnica: con il flessibile ha segato la base del palo sul quale si trovava uno degli autovelox più temuti della provincia.

Il sindaco di Faenza, Massimo Isola ha fatto notare ancora come il teorema secondo cui gli autovelox siano strumenti ‘per far cassa’, sia palesemente falso e che ogni centesimo raccolto tramite le sanzioni per eccesso di velocità, per legge va reinvestito solo ed esclusivamente in interventi di miglioramento della sicurezza stradale (mai sufficienti visto l’alto numero di persone che continua a perdere la vita sulle strade, a causa, prima di tutto, di distrazioni ed eccesso di velocità).


  • 30 gennaio, provincia di Modena (Emilia Romagna): Carpi, via Cattani

Terza incursione anche in Emilia, la seconda nel Modenese. Il marchio di fabbrica però è ben distante dal "Fleximan" originale: niente flessibile, anzi: qui nel mirino finiscono i "velobox" vuoti e in quest'ultimo caso il vandalismo è più "light", utilizzate infatti solo bombolette spray per occultare le finestrelle dello scatolotto, in genere vuoto e solo occasionalmente "farcito" di telecamere.

Carpi, via Cattani

  • 30 gennaio, provincia di Trento (Trentino Alto Adige): Nogaredo, Strada provinciale Destra Adige, frazione Brancolino

Prima incursione di Fleximan in Trentino. Il blitz è scattato in Vallagarina, demoliti due semafori per regolare l’immissione sulla strada provinciale Destra Adige: insomma niente telecamere per la verità, ma comunque pali abbattuti.

Quel che rimane del semaforo a Nogaredo

Nel secondo atto vandalico su un autovelox in provincia de Belluno (Veneto) non è stato utilizzato alcun flessibile e il rilevatore preso di mira non era funzionante: era posizionato a Santo Stefano di Cadore, nel Bellunese, a 200 metri dal punto in cui Angelika Hutter travolse la famigliola veneziana di Favaro nell'estate del 2023.

LEGGI: Secondo colpo di Fleximan a Belluno, nella stessa strada della tragedia a Santo Stefano di Cadore

Il colpevole però è stato subito individuato:

LEGGI: Identificato il vandalo che ha abbattuto l’autovelox a Santo Stefano, è un giovane del posto


  • 29 gennaio 2024, provincia di Como (Lombardia): Capiano Intimano, via per Senna

LEGGI: Vandalizzati i velox di Capiago Intimiano a una settimana dall'installazione


  • 28 gennaio 2024, provincia di Mantova (Lombardia): Guidizzolo, via Nazario Sauro
  • 28 gennaio 2024, provincia di Bergamo (Lombardia): Mapello, via Villa Gromo
  • 28 gennaio 2024, provincia di La Spezia (Liguria): Bolano, all'uscita da Ceparana

A Guidizzolo, in provincia di Mantova, un autovelox posizionato in via Nazario Sauro è stato abbattuto e buttato in acqua nel canale. In questo caso, però, non si è trattato di un vero e proprio autovelox, ma di un rilevatore di velocità vuoto, che viene riempito soltanto quando la Polizia Locale fa dei posti di blocco segnalati.

Ma sembra che il cerchio si stia rapidamente stringendo contro gli autori del blitz.

LEGGI ANCHE: Velox abbattuto a Guidizzolo: "E' gente del posto, andremo fino in fondo e li troveremo"

Anche nella Bergamasca l'obiettivo è stato "diverso". A Mapello è stato tagliato in due un semaforo modello "rosso-stop" al semaforo di via Villa Gromo, tra Valtrighe e Sotto il Monte Giovanni XXIII.

Fleximan di nuovo anche in Liguria: l'autovelox di Bolano è "cugino stretto" degli altri due fatti saltare la notte prima. Anche se nello Spezino non parliamo di telecamere fisse in cima ai pali, bensì di "velobox", ovvero quegli scatolotti che possono occasionalmente ospitare apparecchi quando la Polizia locale decide di fare dei controlli.

  • 27 gennaio 2024, provincia di La Spezia (Liguria): Vezzano Ligure, in località Buonviaggio, Piano di Valeriano e Ceparana
  • 27 gennaio 2024, provincia di Ravenna (Emilia Romagna): Castel Bolognese, in località Borello
  • 27 gennaio, provincia di Modena (Emilia Romagna): Carpi, via Cavata
  • 27 gennaio, provincia di Reggio Emilia (Emilia Romagna): Correggio, via Modena

A Vezzano Ligure, in provincia di La Spezia, Liguria, nelle prime ore di sabato 27 gennaio 2024 sono stati abbattuti due autovelox che per ironia della sorte erano stati persino blindati in acciaio a doppia camera per renderli resistenti a urti e atti vandalici: uno in località Bottagna, sulla strada statale 330 di Buonviaggio, e un secondo nella vicina località di Piano di Valeriano lungo la strada provinciale 10 della Val di Vara. Abbattuto anche un terzo la notte dopo nella vicina Bolano (il corpo di Polizia locale è in Comune fra i due Municipi) all'uscita da Ceparana.

In contemporanea, a 200 km di distanza, a Castel Bolognese (provincia di Ravenna, Emilia Romagna), in località Borello, all’altezza dell’incrocio con via Rio Sanguinario e via Paoline Lesina, un altro apparecchio faceva la stessa fine (ma il sindaco ha già promesso che verrà al più presto ripristinato).

Sempre nelle prime ore del 27 gennaio in Emilia, ma in provincia di Modena, lungo via Cavata a Carpi, ignoti hanno divelto il "velobox" arancione che contiene occasionalmente il rilevatore di velocità.

Via Levata a Carpi

E la stessa cosa è successa nelle stesse ore anche a Correggio, nella vicina provincia di Reggio Emilia: distrutto a suon di mazzate un altro velobox situato in via Modena. I due blitz sono scattati a nemmeno mezz'ora di distanza in macchina, per cui possibilissimo che a entrare in azione sia stato il medesimo emulo di Fleximan, però con la fissa degli scatolotti arancioni vuoti (sicuramente più facili da vandalizzare rispetto ai pali d'acciaio su cui sono montate telecamere...).


  • 26 gennaio 2024, provincia di Ravenna (Emilia Romagna): Ravenna, lungo via Dismano

La notte precedente (26 gennaio 2024), "Fleximan" aveva colpito già a Ravenna lungo via Dismano, all’altezza della località Osteria, verso San Zaccaria (in un punto in cui la svolta è coperta dagli alberi e fino all’ultimo non si riesce a vedere se qualche macchina sta per immettersi su via Dismano, da questo l’importanza del velox, peraltro tarato a 70 km/h).

Ravenna, via Dismano, località Osteria

  • 24 gennaio 2024, provincia di Lecce (Puglia): Ruffano

Salento, Puglia. Diverse modalità, ma identico risultato: ossia la manomissione di uno degli apparecchi utilizzati per la rilevazione delle infrazioni stradali. E' successo alla periferia di Ruffano, in provincia di Lecce, sulla ex Strada Statale 476, oggi  Strada provinciale 362, verso Santa Maria di Leuca.

Ruffano, Strada provinciale 362

Chi ha tranciato di netto i cavi elettrici che alimentavano l'apparecchio elettronico?

Il 31 gennaio, dieci giorni dopo, i Carabinieri di Ruffano hanno denunciato due giovani del posto dopo averli individuati grazie ai filmati dalle telecamere di videosorveglianza presenti nella zona. Davvero un'indagine lampo, ora bisognerà capire in Tribunale se il duo criminale è entrato in azione per "vendetta" sull'onda delle gesta dei vari Fleximan in azione nel Nord Italia.

I Fleximan leccesi in azione

  • 23 gennaio 2024, provincia di Padova (Veneto): Villa del Conte, Strada provinciale 46

LEGGI: Il ritorno di Fleximan a Padova annunciato da un biglietto: "Sto arrivando"


LEGGI: “Fleximan” sega il palo dell’autovelox sull’asse interurbano ad Albano


  • 20 gennaio 2024, provincia di Padova (Veneto): Carceri, Strada regionale 10Var

LEGGI: Fleximan colpisce ancora in Veneto: i sindaci (non tutti) alzano bandiera bianca


  • 19 gennaio 2024, provincia di Treviso (Veneto): Riese Pio X, Strada provinciale 667

LEGGI: "Fleximan" colpisce ancora a Riese Pio X: l'ennesimo autovelox buttato giù


  • 13 gennaio 2024, provincia di Reggio Emilia (Emilia Romagna): Gualtieri, frazione Pieve Saliceto, Strada provinciale Cispadana
  • 14 gennaio 2024, provincia di Reggio Emilia (Emilia Romagna): San Bernardino di Novellara, Strada provinciale 81

LEGGI: Fleximan colpisce anche il reggiano: un autovelox distrutto e uno incendiato


  • 13 gennaio 2024, provincia di Cremona (Lombardia): Martignana di Po, Statale Asolana

LEGGI: Fleximan è arrivato a Cremona, abbattuto un autovelox non ancora in funzione


LEGGI: Passo Giau, abbattuto l’autovelox più redditizio d’Italia che faceva multe per mezzo milione di euro all’anno


  • 3 gennaio 2024, provincia di Rovigo (Veneto): Rosolina, Statale Romea

LEGGI: Dietro Fleximan si nascondono due persone, un video incastra i killer degli autovelox


  • 25 dicembre 2023, provincia di Asti (Piemonte): Asti, Statale 231, tangenziale fra le uscite di corso Savona e corso Alessandria

LEGGI: Asti, “assaltano” i nuovi autovelox sulla tangenziale e li abbattono con un flessibile

Nel pomeriggio del 4 febbraio 2024 alcuni resti sono stati poi rinvenuti nel vicino fiume Tanaro dai volontari del distaccamento astigiano del Corpo ambientale nazionale.


  • 12 novembre 2023, provincia del Verbano-Cusio-Ossola (Piemonte): Druogno, Statale 337

LEGGI: Distrugge due autovelox: beccato il Fleximan piemontese. E ce ne uno nuovo anche a Lecce


  • 9 agosto 2023, provincia di Bergamo (Lombardia): Bonate Sotto, tangenziale di Bergamo

LEGGI: Demolito a sprangate l'autovelox sull'Asse a Bonate Sotto: si era attirato l'odio sui social


  • 19 maggio 2023, provincia di Rovigo (Veneto): Bosaro, Statale 16
  • 29 maggio 2023, provincia di Rovigo (Veneto): Giacciano con Baruchella, Strada regionale 482
  • 19 luglio 2023, provincia di Rovigo (Veneto): Bosaro, Statale 16 (sull’impianto ripristinato)
  • 6 agosto 2023, provincia di Rovigo (Veneto): Taglio di Po, Strada provinciale 46, frazione di Mazzorno Destro
  • 9 agosto 2023, provincia di Padova (Veneto): Cadoneghe, Strada regionale 307
  • 2 novembre 2023, provincia di Rovigo (Veneto): Giacciano con Baruchella, Strada regionale 482 (seconda volta)
  • 25 dicembre 2023, provincia di Rovigo (Veneto): Corbola, Strada regionale 495, all'incrocio con via Garzara
  • 25 dicembre 2023, provincia di Rovigo (Veneto): Taglio di Po (seconda volta)

LEGGI: Autovelox abbattuti: i primi sette colpi di Fleximan in provincia di Rovigo

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali