Attenzione all'aperitivo

Allerta alimentare: richiamato anche... lo Spritz

Presenza di solfiti (allergeni) non dichiarati in etichetta: ecco cosa fare se lo avete acquistato

Allerta alimentare: richiamato anche... lo Spritz
Pubblicato:
Aggiornato:

Ci siamo abituati ad allerte alimentari di ogni genere, ma questa è decisamente più curiosa (anche se altrettanto legittima e bisogna fare molta attenzione). L'ultimo prodotto oggetto di richiamo da parte del Ministero della Salute è... lo Spritz. Almeno alcuni lotti prodotti da Decò Italia, perché contengono allergeni non dichiarati (e sappiamo tutti quanto può essere pericoloso ingerire sostanze a cui siamo allergici senza saperlo).

Allergeni non dichiarati: richiamato lo Spritz

Lo Spritz oramai è diventato un classico dell'aperitivo a qualsiasi latitudine d'Italia. Ma come tutto quello che mangiamo e beviamo contiene ingredienti a cui si può essere allergici e che come tali vanno dichiarati in etichetta. E nei lotti contenuti nel richiamo invece manca nell'etichetta la dichiarazione della presenza di solfiti. Si tratta di prodotti a marchio Decò Italia, prodotti nello stabilimento di Asti da Vnp Spa.

Spritz richiamato: i lotti interessati

I lotti interessati dal richiamo del Ministero della Salute sono i seguenti:

  • L2411002 scadenza ottobre 2025
  • L2408102 scadenza settembre 2025
  • L2406702 scadenza settembre 2025

Come sempre in questi casi l'allerta vale solo per chi è allergico alla sostanza in questione, tutti gli altri possono consumare la bevanda senza rischi. Chi invece avesse intolleranze può riconsegnare il prodotto al punto vendita dove ha effettuato l'acquisto e chiedere il rimborso o la sostituzione.

Leggi qui tutte le allerte alimentari.

 

 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali