Attualità
orari e giorni

A Casa Emergency a Milano la camera ardente di Gino Strada

Sarà aperta a tutti da sabato 21 agosto a lunedì 23 per un ultimo saluto al medico filantropo simbolo della solidarietà.

A Casa Emergency a Milano la camera ardente di Gino Strada
Attualità 18 Agosto 2021 ore 11:42

Venerdì 13 agosto 2021 è arrivata la notizia della morte - all'età di 73 anni - di Gino Strada, fondatore, chirurgo, direttore esecutivo, e anima di Emergency. Sarà Milano il teatro del suo ultimo addio: da sabato 21 agosto a lunedì 23 agosto sarà aperta la camera ardente nella sede meneghina di Emergency.

Da anni viveva a Venezia, ma Strada è nato a Sesto San Giovanni il 21 aprile 1948, città dove ha vissuto e si è formato studiando medicina alla Statale di Milano, prima di scegliere di diventare il dottore del mondo.

Tre giorni di camera ardente per Gino Strada

Sabato 21, domenica 22 e lunedì 23 agosto, Casa Emergency, la sede a Milano, sarà aperta per chi vorrà dare un ultimo saluto "al nostro amato Gino".

Sarà possibile accedervi seguendo i seguenti orari:

  • sabato 16 -22
  • domenica 10 - 22
  • lunedì 10 - 14

L’ingresso sarà libero e aperto a tutti da via Santa Croce 19, e il numero di persone presenti all’interno della camera ardente sarà contingentato in accordo all’attuale normativa Anti Covid-19.

Il piccolo ricordo della sua Emergency

“I pazienti vengono sempre prima di tutto”, il senso di giustizia, la lucidità, il rigore, la capacità di visione: erano queste le cose che si notavano subito in Gino. E a conoscerlo meglio si vedeva che sapeva sognare, divertirsi, inventare mille cose. Non riusciamo a pensare di stare senza di lui, la sua sola presenza bastava a farci sentire tutti più forti e meno soli, anche se era lontano. Ti vogliamo bene Gino. "

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da EMERGENCY (@emergency.ong)

E' un ricordo pieno d'amore e d'affetto, quello pubblicato sui social, ma fugace perché così come Gino ha insegnato ci sono battaglie importanti da combattere proprio ora e non c'è tempo per soffermarsi troppo a pensare a questo dolore. La morte del fondatore di Emergency arriva infatti proprio negli stessi giorni in cui i terroristi riconquistano Kabul e i civili tremano, scappano, si nascondo. In Afghanistan , lì dove Emergency per anni si è sporcata le mani e ha salvato vite. Lì dove la commemorazione della vita di Gino Strada ci è stata, per dirgli addio, prima che gli operatori dell'ospedale di Kabul di Emergency si rimboccassero nuovamente le maniche pronti ad una nuova, terribile, lotta.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da EMERGENCY (@emergency.ong)

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter