Glocal news
In Valtellina

Torna l'allarme orsi: in Valtellina azzanate una cavalla e un asino

E' accaduto in una zona poco distante da una pista ciclabile ancora in fase di realizzazione.

Torna l'allarme orsi: in Valtellina azzanate una cavalla e un asino
Glocal news 25 Settembre 2021 ore 08:30

Immagini forti: i morsi e le zampate sulla vittima dell'attacco del predatore. Si torna a parlare della pericolosità degli orsi in montagna ed è allarme in provincia di Sondrio: come raccontato da Prima la Valtellina, una cavalla è stata brutalmente azzannata e uccisa da un orso.

IL VIDEO (ATTENZIONE IMMAGINI FORTI):

Cavalla azzannata a morte da un orso

E' accaduto lo scorso lunedì 20 settembre 2021 in località Alpe Gusone, nel territorio di Campodolcino (Sondrio). Il grosso animale, oltre ad aver fatto fuori la cavalla, ha attaccato e ucciso anche un asino in una zona davvero poco distante alla pista ciclabile in fase di realizzazione.

E non si è trattato neanche di un caso isolato: la zona, infatti, qualche settimana prima era stata presa di mira dall'attacco del lupo.

Lettera alle istituzioni

Quest'ultima predazione ha provocato la reazione da parte di Davide Trussoni, presidente della Comunità Montana Valchiavenna che ritiene che il problema venga trascurato e minimizzato. Affinché ciò non accada ha scritto una lettera indirizzata alla Provincia, al Prefetto e a tutti i sindaci della Valchiavenna.

Carabiniere sopravvive in un corpo a corpo contro un orso

"Un animale così è un pericolo per l'uomo".

Erano state queste le parole a caldo di Diego Balasso, 24 anni di Recoaro Terme (Vicenza), un giovane carabiniere che poco più di un anno fa era sopravvissuto miracolosamente ad un corpo a corpo contro un orso. Il militare dell'Arma, protagonista di un vero e proprio scontro con il grosso predatore, aveva portato testimonianza di quanto, questi animali selvatici, rappresentino un pericolo per tutti.

Il giorno dell'assalto si trovava sulle sponde del lago di Andalo, in Trentino, in compagnia di un'amica, quando è stato aggredito: i due stavano passeggiando tranquillamente: all'improvviso l'animale gli si avventa contro e lo butta a terra. Ma non solo, poi lo afferra e comincia a trascinarlo via, forse verso la sua tana.

A un certo punto l'orso lo infila sotto a una staccionata fra sentiero e lago ed è la fortuna del 24enne, che si aggrappa ai legni con tutta la sua forza e riesce a divincolarsi. Finalmente libero il carabiniere affronta l'animale frontalmente, gli prende le orecchie con le mani e riesce a bloccargli la testa spingendo verso il basso. Poi il plantigrado si ribella e lo artiglia a una spalla, ma a quel punto sono arrivati in soccorso il fratello dell'amica del militare e altre persone: è il baccano a far desistere l'animale, che finalmente si allontana.

LEGGI ANCHE: Il giovane carabiniere sopravvissuto al corpo a corpo con un orso

A  un bambino di dieci anni era andata meglio

Sempre lo scorso anno, durante la primavera, un bimbo di 10 anni, mentre si trovava in alta montagna, è stato colto di sorpresa da un'orso comparso da dietro alcuni cespugli. La scena era stata tutta ripresa dal cellulare del padre: il bimbo, guidato anche dalla voce calma e sicura del papà, passo dopo passo è riuscito ad allontanarsi dal plantigrado fino a mettersi a distanza di sicurezza.

IL VIDEO DEL BAMBINO DI DIECI ANNI CON L'ORSO: