Glocal news
ancora non abbiamo imparato...

Succede ancora: si fa la doccia e appare nudo durante la seduta del Consiglio comunale

La clamorosa gaffe del consigliere comunale di Como Maurizio Traglio.

Succede ancora: si fa la doccia e appare nudo durante la seduta del Consiglio comunale
Glocal news 23 Dicembre 2021 ore 11:21

Evidentemente quel punto in discussione non lo appassionava così tanto. E così ha colto l'occasione per andare a farsi una doccia. Peccato che non abbia correttamente spento la telecamera del suo computer e a un certo punto sia comparso a torso nudo durante la seduta del Consiglio comunale. Una clamorosa gaffe per il consigliere comunale di Como Maurizio Traglio.

Doccia durante il Consiglio comunale: gaffe per Maurizio Traglio

Un episodio quantomeno curioso quello che, come racconta Prima Como, ha visto protagonista il consigliere comunale lariano Maurizio Traglio  lunedì 20 dicembre 2021, apparso a torso nudo durante la  diretta streaming della seduta perché si era andato a fare la doccia.

L'assemblea in città si svolge ancora a distanza per via della pandemia anche se a breve dovrebbe tornare in presenza, variante Omicron permettendo. Durante la seduta l'ex candidato sindaco (che provò a vincere le elezioni nel 2017 con una lista di centrosinistra), dopo essere scomparso dallo schermo per alcuni minuti, è riapparso a torso nudo mentre si stava asciugando dopo la doccia.

Le polemiche

 

Chiaramente era del tutto ignaro che la fotocamera del suo dispositivo elettronico fosse ancora accesa, così é apparso a petto nudo di fronte al Consiglio e a tutti i cittadini che stavano seguendo la diretta.

Al di là dell'incidente con la fotocamera fa riflettere come Traglio, quanto tanti consiglieri in tutta Italia, facciano altro mentre dovrebbe seguire seppur a distanza la discussione.

"Per noi questo non è un incidente, e non ci importa assolutamente il fatto che sia "hot". Qui si parla di totale mancanza di rispetto verso le/i cittadine/i che il consigliere Maurizio Traglio dovrebbe rappresentare partecipando al Consiglio Comunale, invece di fare finta di essere collegato dedicandosi però ad attività personali", ha commentato Rifondazione Comunista.

Il consigliere di Svolta Civica nella giornata di oggi ha fatto pervenire una lettera di scuse per quanto accaduto alla presidente del Consiglio comunale Anna Veronelli, alla Giunta e al Consiglio tutto.

Ma ancora non abbiamo imparato?

Volendo ironizzare sulla cosa, potremmo chiederci come sia possibile che - dopo due anni di pandemia - ci sia ancora chi non ha imparato a spegnere la telecamera per qualche minuto. E in effetti di situazioni così - più o meno bizzarre - ne abbiamo viste a bizzeffe: da coloro che facevano una riunione in camicia, ma sotto erano in mutande e se ne dimenticavano, alzandosi e mostrando il "bel vedere", a chi veniva interrotto dal passaggio di qualche familiare.

E anche nella politica possiamo dire che Traglio sia in buona compagnia. Clamoroso il caso di Inkosi Xolile Ndevu, un membro della National House of Traditional Leaders, un comitato composto da 23 leader tradizionali in Sud Africa, che durante un'importante riunione ha visto entrare in camera da letto la moglie... completamente nuda.

C'è stato poi l'estone Tarmo Kruusimäe, che durante una riunione sul clima è apparso sdraiato sul letto e invece dei dossier in mano aveva una sigaretta elettronica.

Il canadese William Amos ha fatto di peggio. È apparso come mamma l'ha fatto durante il Question Time con il primo ministro (del suo partito) Justin Trudeau. Amos si è subito scusato: la videocamera, è la sua ricostruzione, è stata accesa per errore mentre lui si stava cambiando in ufficio dopo una corsa.