Cronaca
pedopornografia

Maestro elementare adescava minorenni con videochiamate hot spacciandosi per coetaneo

Con un software apposito modificava il suo volto apparendo un coetaneo delle vittime. Arrestato a Roma.

Maestro elementare adescava minorenni con videochiamate hot spacciandosi per coetaneo
Cronaca 17 Giugno 2022 ore 10:45

Si spacciava per un loro coetaneo per adescare ragazzine minorenni e registrare chiamate a sfondo sessuale. Ma quello che si presentava come un adolescente in realtà altri non era che un uomo adulto, un maestro delle scuole elementari a Roma. Ed è stato arrestato.

Il maestro elementare che adescava minori in Rete

L'uomo, un cinquantenne di origini piemontesi, adescava ragazzine di 12, 13 e 14 anni in Rete. Per far credere di essere un loro coetaneo modificava il suo volto con un apposito software, che lo faceva apparire un ragazzo. Dopodiché, quando le ragazzine iniziavano a fidarsi, registrava  le videochiamate hot per conservare i file nel suo computer.

Le indagini

Le indagini sono scattate in seguito alla denuncia arrivata alla polizia postale di Brescia dalla madre di una delle vittime, una dodicenne residente in Lombardia. Le ricerche non sono state semplici, perché il maestro si era reso irrintracciabile. Alla fine però è stato individuato nella Capitale. Quando gli investigatori hanno perquisito il suo smartphone, dentro hanno trovato 144 tra immagini e video pedopornografici. L'analisi del dispositivo ha permesso di ricostruire anche altri episodi

Il gip di Brescia ha disposto la custodia cautelare a carico dell'insegnante, che è stato immediatamente trasferito in carcere.

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter