Cronaca
INQUIETANTE

Il video della baby gang che aggredisce una ragazzina e le rapina le scarpe a Torino

Un’azione forse pianificata, filmata con uno smartphone e poi diffusa in rete rimbalzando di chat in chat.

Cronaca 10 Gennaio 2023 ore 11:17

E' solo l'ultimo di una lunga serie, purtroppo. Ma l'emblematico video è di un crudezza terrificante: chiunque è genitore non può non provare sconcerto al pensiero che, fuori di casa, ragazzi e ragazze possano correre il rischio di trovarsi in situazioni simili.

E' la solita logica del branco: bullismo, soprusi, violenze... questa volta ai danni di una ragazzina inerme, schiacciata a terra da una coetanea durante una rissa. Parliamo di rissa e non lite proprio perché il ruolo di chi sta attorno non è affatto passivo.

Basterebbe già la presenza di chi filma e non interviene (e che poi posta sui social la scena), ma c'è anche il subdolo che approfitta della condizione di inermità della vittima per rapinarla delle scarpe e lasciarla per giunta al freddo a piedi nudi, oltre alle botte.

Baby gang aggredisce una ragazzina e le rapina le scarpe

Il video arriva da Chivasso, hinterland di Torino, ed è ambientato nel parcheggio superiore del centro commerciale Bennet. Come racconta Prima Chivasso, già identificati, e denunciati per rapina, due componenti della baby gang che la scorsa settimana ha preso di mira una ragazzina.

Un’aggressione in piena regola, forse pianificata, filmata con uno smartphone e poi diffusa in rete rimbalzando di chat in chat.
Il video, della durata di 42 secondi, si apre con una frase, pronunciata da chi sta filmando, che lascia intendere come tutto fosse pianificato:

"Dai, che non ho tanta memoria nel telefono".

Subito dopo un ragazzo fa cadere la vittima della rapina afferrandola per le spalle e colpendola con un calcio alle caviglie. Lei non fa in tempo a girarsi che viene raggiunta da una coetanea che le abbassa il cappuccio della giacca.

Dopo qualche secondo le due ragazzine iniziano a prendersi a schiaffi e ad afferrarsi per i capelli (strappandoseli), sfiorando con la testa i grossi blocchi di cemento che si trovano davanti agli ascensori, e a questo punto torna in scena il primo ragazzo che (mentre altri della banda ridono e fanno gesti di vittoria in favore della telecamera) sfila le scarpe (delle sneakers nuove, costose) alla vittima lanciandole ad un complice con cui si dà alla fuga.

Le due ragazze continuano a picchiarsi (qualcuno trova anche il tempo di lanciare qualche petardo) fino a quando un cliente del supermercato, che stava tornando alla propria auto, interviene per dividerle.

Sullo sfondo, impossibile non notare altri ragazzi che, usciti dall’ascensore, osservano la rissa come se niente fosse arrivando poi ad abbracciare alcuni componenti della baby gang. Tutto normale, per loro.

La mappa delle baby gang in Italia

Come dicevamo, purtroppo non è che l'ultimo filmato di una mesta serie. Pensate che in Italia da gennaio ad aprile 2022 sono stati pubblicati quasi duemila articoli contenenti riferimenti a “gang giovanili” o “baby gang” su giornali o agenzie stampa nazionali e locali.

Guardate qualche mese fa cos'ha diffuso la Questura di Siena:

La mappa delle gang in Italia è stata stilata da Transcrime Research in Brief in un report dal titolo "Le Gang Giovanili in Italia", in collaborazione con il Direzione Centrale della Polizia Criminale del Dipartimento della Pubblica Sicurezza Ministero dell’Interno e il Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità Ministero della Giustizia.

PER SAPERNE DI PIU': La mappa delle baby gang: cosa sono, dove sono e come riconoscerle

Seguici sui nostri canali