Attualità
Un altro caso

Guarda un film mentre guida l'autobus: autista sospeso e senza stipendio

Succede a Roma: l'Atac sospende il dipendente dopo la segnalazione social dei passeggeri. Ma non è un caso così unico...

Guarda un film mentre guida l'autobus: autista sospeso e senza stipendio
Attualità 24 Ottobre 2022 ore 16:35

Il cellulare alla guida è diventato purtroppo una costante. Una bruttissima (e pericolosissima) abitudine che hanno non solo tantissimi italiani, ma anche numerose persone che al volante ci stanno per lavoro. L'ultimo caso è davvero clamoroso e riguarda un autista dell'Atac, la municipalizzata del trasporto pubblico di Roma, pizzicato a guardare un film mentre era alla guida dell'autobus. 

Roma, autista di bus guarda film mentre guida

E' accaduto a Roma e ha visto protagonista un autista dell'Atac, la società municipalizzata di trasporti della Capitale. Ma nell'epoca degli smartphone e dei social network, una leggerezza del genere non si può pensare che passi inosservata. Tanto che le immagini dell'autista "cinefilo" sono immediatamente finite su Twitter.

 "Il conducente, da un piccolo schermo posto alla sua estrema sinistra, durante la guida s’è guardato un film. Ho ripreso vari minuti di questo spettacolo", ha scritto l'utente che ha smascherato l'autista.

Peraltro, il conducente aveva provato anche ad attrezzarsi per farla franca, tappezzando la cabina con fogli di carta per non farsi beccare. Ma è stato forse proprio questo ad attirare l'attenzione dei passeggeri.

La rabbia dei passeggeri

Non si tratterebbe peraltro della prima volta a Roma che si verifica un episodio simile, e sui social è montata la protesta degli utenti. E così l'azienda è subito intervenuta, con la sospensione dell'autista dal servizio e dall'erogazione dello stipendio:

"Stiamo già intervenendo e come in altri casi in passato, applicheremo con severità quanto previsto dalle norme. Far cessare questi comportamenti è il primo obiettivo che ci poniamo per ripristinare il corretto valore al servizio che rendiamo. Si tratta di pochi casi che danneggiano tutta la categoria. La maggior parte dei 11.000 dipendenti di Atac interpreta correttamente il proprio ruolo".

Episodio incredibile, ma ormai sta diventando la prassi

Ma tutto il mondo è paese. E certe cose non accadono soltanto nella Capitale. Un caso incredibile e purtroppo tragico era avvenuto nel dicembre 2020  nel Milanese. A Cinisello Balsamo un autobus aveva investito e ucciso una donna. Dagli accertamenti sul telefono dell'autista è emerso un particolare terribile: nel momento del sinistro il conducente era impegnato in una chat a luci rosse. Indaffarato a fare ciò, quindi, non si sarebbe accorto della 53enne che stava attraversando la strada, investendola fatalmente.

In estate, invece, aveva fatto scalpore il video girato dal passeggero di un autobus a Venezia, che aveva ripreso il conducente "smanettare" con lo smartphone mentre era alla guida. Particolare aggravante: era una giornata di pioggia, con la visibilità ridotta e l'asfalto scivoloso. Due condizioni che però non sembrano aver preoccupato particolarmente l'autista, che mentre conduceva il mezzo chattava su Facebook...

Seguici sui nostri canali